Anziano, 93 anni, fa l’autostop per comprare cioccolato al suo amore durante la pandemia di coronavirus

La pandemia di coronavirus ha cambiato il modo in cui vivono moltissime persone. Inoltre, sono state introdotte delle misure di sicurezza per tutti noi, come lo stare a casa, pensate per tenerci al sicuro.


Eppure, un uomo anziano di Lake San Marcos, non poteva rimanere in casa se questo voleva dire interrompere una tradizione che lui e sua moglie portano avanti da vent’anni.


Secondo le notizie, l’agente immobiliare Richard Farmer la settimana scorsa ha incontrato Mike Cain, 93 anni, che faceva l’autostop.


“Mi sono fermato e mi sono detto: ‘Ma quel tipo sta facendo l’autostop?’ Perciò ho fatto immediatamente inversione a U e sono tornato a chiedergli se fosse tutto a posto,” ha detto Richard Farmer.

"I paused and I was like, 'Is that guy hitchhiking?' So, I made a U-turn, immediately went back and asked him if he was…

Gepostet von NBC LA am Dienstag, 5. Mai 2020

Pare che Mike volesse recarsi al negozio Tutto a 99 cent, a circa 3 km da casa sua, per poter comprare barrette di cioccolato per sua moglie.


Mike ha raccontato che lui e sua moglie, Do Jerman, ogni sera mangiano cioccolato insieme da circa 20 anni.


“Non mangiamo la barretta intera, solo un paio di pezzetti,” ha detto Mike.


Mike e Richard ne hanno parlato durante la loro conversazione, quindi il novantatreenne ha chiesto a Richard se potesse portarlo a comprare la cioccolata.


“Lui è unico. Mi sono già fatto dare passaggi in passato, ma le persone mi accompagnavano e mi facevano scendere. Richard invece ha fatto tutto al 100%,” ha detto Mike.


“Ero stupito, tanto che ho pensato: ‘Deve essere davvero innamorato di questa donna’,” ha detto Richard.


La moglie di Mike, Do, ha detto riguardo alla sua scappatella: “Può andare dove vuole, anche se probabilmente dovrò farlo inseguire dalla polizia.”


Una bellissima storia d’amore e amicizia. Mike, grazie per essere quello che sei. Sicuramente Do è una donna fortunata!


Condividete l’articolo per celebrare il potere dell’amore che dura anche in un periodo così difficile.