Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Neonata stava morendo – ma quando l’infermiera le mette di fianco la gemella avviene un miracolo

Non è affascinante quanto siamo influenzati dalla presenza di un’altra persona? Siamo sicuri che in molti si sono sentiti tranquilli e al sicuro solo per il fatto di avere attorno determinate persone.

Potreste non crederci, ma ciò potrebbe anche salvare una vita. Infatti, la storia che stiamo per raccontare è prova di quanto possa essere forte il potere tra due persone.

Un’infermiera ha fatto la storia quando ha sfidato le leggi mettendo una neonata accanto alla sua gemellina morente in ospedale. Quell’atto è riuscito a salvare la vita della piccola.

Tutto è iniziato quando sono nate le due sorelline gemelle Kyrie e Brielle Jackson in un ospedale del Massachussets il 17 ottobre 1995. Non hanno iniziato la loro vita in modo semplice però.

Essendo nate premature di 12 settimane, le bambine pesavano soltanto un chilo a testa.

Sono state messe in incubatrici separate. Le condizioni di Kyrie sono migliorate rapidamente ed ha messo su peso, per Brielle invece è stato molto più difficile. Piangeva moltissimo, aveva difficoltà a respirare ed aveva il viso blu.

Pochi giorni dopo le sue condizioni erano peggiorate ancora. Un’infermiera, Gayle Kasparian, ha fatto del suo meglio per aiutarla. L’ha presa in braccio, l’ha fatta prendere in braccio dal suo papà, l’ha avvolta in una coperta, le ha tolto il muco dal naso e ha tentato di confortarla. Nulla ha funzionato.

Gayle poi ha ricordato qualcosa che aveva sentito dire in Europa. In realtà era contro le leggi e le regole dell’ospedale, ma era così straziata che ha deciso di darle una possibilità. Ha messo la piccola Brielle nella stessa incubatrice della sua sorellina e quasi subito le due bambine si sono strette.

Le terribili condizioni di Brielle sono migliorate. Ha iniziato a respirare più facilmente, ha smesso di piangere e ha ripreso subito un colorito salutare. Nelle settimane seguenti, le sue condizioni erano molto migliorate. Purché rimanesse al fianco di Kyrie.

Un fotografo di un giornale locale ha colto un momento davvero speciale tra le due sorelline – una foto che sarebbe diventata un’icona negli anni seguenti.

Twitter/LifeNews

Insieme le due neonate hanno superato la loro brutta partenza nella vita. Sono cresciute in salute e la loro foto in cui si abbracciano nell’incubatrice ha ricevuto grande attenzione da parte dei media.

La foto si è poi diffusa anche su internet ed è finita a fare da copertina a Life and Reader’s Digest. L’attenzione dei media verso i loro genitori Heidi e Paul Jackson è diventata così grande che ad un certo punto hanno dovuto cambiare numero di telefono. Tutti volevano sapere gli sviluppi della vita delle gemelle.

Era la prima volta che nell’ospedale succedeva qualcosa di simile e Gayle è stata elogiata per il suo buonsenso che ha portato a salvare la bambina. Aveva pensato che ovviamente i gemelli non vanno separati. Esatto!

L’evento ha cambiato le linee guida degli ospedali sulle nascite dei gemelli e studi clinici hanno dimostrato che ci sono chiari benefici per la salute mettendo due gemelli nello stesso lettino. Il famoso abbraccio ha aiutato a salvare delle vite e ha cambiato il modo di occuparsi dei gemelli prematuri.

Insieme siamo più forti.

 

Immaginate se l’infermiera non ci avesse provato! Brielle probabilmente non sarebbe viva oggi. Dobbiamo osare a provare cose nuove e credere nell’impensabile!

Questa storia mi ha scaldato il cuore e mi ha dato molta speranza. Per favore condividi con gli altri per aiutarli a credere che i miracoli succedono davvero.