Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

32enne mostro che ha morso, preso a calci e picchiato il suo cane ora condannato al carcere

un uomo trentaduenne è stato condannato al carcere per abusi sugli animali. Secondo i rapporti, ha ripetutamente morso, picchiato e preso a calci il suo cane tra giugno e ottobre 2015, secondo tv2.no.

Fonte delle foto: Shutterstock. Il cane nella foto non è in alcun modo collegato al cane in questa storia.

L’uomo dalla Norvegia aveva il processo il 4 ottobre 2017. L’uomo è stato segnalato più volte perchè picchiava il suo cane con incredibile forza facendolgli un dolore immenso.

Almeno una volta, il cane soffriva di dolore nella zona gabbia toracica a causa della violenza, secondo tv2.no.

Un mostro

L’uomo è stato anche accusato di mordere il suo cane così forte, che ha causato ferite.

I rapporti indicano anche che l’uomo avrebbe lasciato il cucciolo da solo per lunghi periodi di tempo e non lo ha portato dal veterinario per eventuali check up. Pertanto, è stato anche accusato di negligenza.

Egli è ora condannato a 21 giorni di carcere, con un periodo di libertà vigilata di due anni. L’uomo è anche vietato di possedere un cane per i prossimi cinque anni.

“La corte sta prendendo in particolare considerazione il fatto che questo è un caso in cui la violenza e trascuratezza verso il cucciolo è durata per molto tempo” indicano le prove.

Cosa ne pensi della sentenza? Troppo dura o ha fatto questo ragazzo ne è uscito troppo facilemente? Fateci sapere cosa ne pensate nella sezione commenti.

 

Leggi di più su...