Cane deforme non mangia e va soppresso: quando scopre la verità il veterinario prende la giusta decisione

Nell’aprile 2016, un cucciolo di 4 mesi è stato lasciato al Cuyahoga County Animal Shelter in Ohio. Stava talmente male da non riuscire neppure ad aprire la bocca. Tuttavia, continuava ad avere uno spirito felice: scodinzolava ed era sempre pronto a baciare tutti.

I veterinari lo hanno esaminato e hanno pensato che avesse contratto una grave infezione dal morso di un cane. L’infezione gli aveva deformato il muso, perciò gli hanno somministrato antibiotici sperando di guarirlo.

Purtroppo non hanno funzionato. Il cane, che si chiama Squish, era sempre più debole perché non riusciva a mangiare nel modo giusto. Stava così male che è stata decisa la data per la sua soppressione. I veterinari credevano che non farlo più soffrire fosse la cosa migliore per lui.

Il futuro di Squish non era per niente bello. Ma le persone che si occupavano di lui non volevano arrendersi.

Raggi X scioccanti

Hanno deciso di mandarlo da uno specialista per fare dei raggi X. È così che hanno scoperto qualcosa che non credevano possibile.

Inizialmente, credevano che la deformità del muso di Squish fosse dovuta a un’infezione contratta con il morso di un altro cane, ma in realtà non era così. In realtà aveva subito delle fratture alla testa e alla mascella. Il tessuto cicatriziale aveva impedito alla mascella di crescere assieme al resto del corpo rendendogli molto difficile aprire la bocca.

L’unica cosa che potevano fare per lui era operarlo. Purtroppo nessuno era pronto a pagare per le sue cure e nessuno lo voleva adottare a causa della sua deformità.

Squish va a casa

Il suo destino sembrava sempre più tetro, ma la veterinaria tirocinante Danielle Boyd ha deciso di portarlo a casa con lui per la notte dopo aver finito il suo turno. Ha pensato che gli sarebbe piaciuto non passare la notte da solo in una gabbia.

A casa sembrava un cane completamente nuovo. Danielle si è chiesta come una creatura che nella sua breve vita ha subito così tanto dolore potesse ancora fidarsi delle persone… eppure lui lo faceva.

Squish si è addormentato tra le sue braccia e il mattino dopo quando si sono svegliati Danielle ha capito che non poteva farlo sopprimere.

E in più, non è stata solo lei ad affezionarsi a Squish. Anche Eileen Heldmann, la veterinaria che lo aveva curato, voleva salvarlo. Lo hanno operato il giorno seguente.

Operazione riuscita

L’operazione è stata un vero successo e ha permesso a Squish di tornare a mangiare normalmente. Gli hanno rimosso un dente, un occhio e parte della mascella, ma si sono ritrovate con un cane “nuovo” e molto felice.

Posted by Danielle Boyd on Tuesday, 4 July 2017

 

“Ho pianto quando l’ho visto super felice di essere riuscito a prendere una pallina da tennis per la prima volta… e quella è stata solo la prima delle sue tante vittorie,” ha detto Danielle a The Dodo.

Il destino li ha fatti incontrare

Adora giocare, raccogliere palline e ovviamente anche farsi fare le coccole da Danielle.

View this post on Instagram

Who’s ready for the weekend?! #tgif #boop #thatface

A post shared by Squish (@apupnamedsquish) on

In seguito si è scoperto che Danielle aveva perso il suo cane solo due giorni prima di conoscere Squish. Si può proprio dire che sia stato il destino a farli incontrare… avevano bisogno l’uno dell’altra!

View this post on Instagram

#tbt I have been looking at all of Squish's first birthday pictures from last March in preparation for his new brother's first birthday. Squish has grown in many ways this past year that I have been lucky enough to call him my own. He never ceases to amaze me or bring a smile to my face. I too have grown tremendously because of him. He has inspired me in ways I never imagined and filled a void in my heart I thought would never be touched again after losing rescue pups over the years. For those of you that have rescue animals, support rescues, or give any animal (rescued or not) a loving home, I want to say a huge thank you. For those of you considering a rescue animal, please do so if you can take on the responsibilities. I promise, they will be the ones rescuing you ❤#adoptdontshop #throwbackthursday

A post shared by Squish (@apupnamedsquish) on

Siamo molto felici che la storia di Squish sia finita bene. Ogni anima buona merita una seconda possibilità e sapere che ora ha una casa ed è al sicuro ci scalda il cuore.

Condividete l’articolo su Facebook se siete felici che Squish stia bene!