Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Per decenni, i predatori misteriosi si sono nascosti nella giungla – finalmente catturati da una telecamera nascosta

Alcuni come i gatti e altri preferiscono abbracci da simpatici cuccioli – ogniuno di noi può avere un animale preferito diverso nei nostri cuori.

Alcuni possono amare la tigre, per esempio – altri, un cavallo focoso.

Ma alcuni animali sono così rari e così magnifici che siamo fortunati se li vediamo.

Basta prendere il gatto della baia per esempio – una delle più piccole specie di gatto selvatico in tutto il mondo e, probabilmente, uno dei più in via di estinzione.

Infatti, questi gatti speciali erano ci erano completamente sconosciuti per secoli.

Non è stato fino al 1992 che il primo gatto della baia fu catturato e studiato dai ricercatori.

Da allora, questi gatti timidi sono stati conosciuti perchè vivono una vita segreta, nella giungla.

Ma ora gli scienziati sono finalmente riusciti a catturare i gatti mitici su pellicola, dopo mesi di prove e 50 telecamere.

E non è l’unica cosa che hanno catturato …

© YT

 

Le immagini del gatto della baia, chiamato anche il gatto del Borneo, sono state catturati su pellicola e gli animali si avventurano a circa 65 chilometri dalla loro area naturale, qualcosa che ha lasciato perplessi i ricercatori.

Circa 2.500 gatti vivono esclusivamente sull’isola del Borneo, che consiste in gran parte delle foreste pluviali.

© YT

A causa del loro stile di vita notturno della specie e la loro scarsa popolazione, i gatti si vedono raramente.

In assenza di una corretta ricerca in realtà sappiamo poco su ciò che il gatto mangia e altri aspetti del suo comportamento.

Ciò che è noto, tuttavia, è che il gatto della baia è – come molte specie sull’isola – minacciata da pesanti raccolte di legname che si sta svolgendo lì.

© YT

I gatti sono stati più comunemente conosciuti per avere una pelliccia color castagna con una striscia bianca sotto la coda (immagine sopra).

© YT

Per dare un’idea di quanto siano inusuali, molti residenti nella zona non sono nemmeno a conoscenza della loro esistenza.

Secondo un sondaggio, la maggior parte dei residenti potrebbero identificare il leone di montagna, il leopardo, gatto a testa piatta e gatto marmorizzato sulle immagini – ma non il gatto della baia.

© YT

I ricercatori dell’Università Muhammadiyah di Palangkaraya, Università di Exeter e Oxford Brookes University hanno istituito 50 telecamere su 28 siti differenti nella giungla.

C’è voluto quasi 1 mese prima di ottenere un assaggio del predatore selvatico.

Al fine di evitare che il gatto della baia fosse braccato dai bracconieri, gli scienziati hanno rivelato la posizione esatta del gatto sfuggente.

© YT

“C’è ancora molto che non sappiamo circa le foreste del Borneo e il tempo stringe”, la squadra ha detto in un comunicato.

Si spera, sempre più persone impareranno a capire quanto siano importanti gli animali per il nostro ecosistema. Non potremo mai accettare l’eradicazione degli animali selvatici.

Guarda il gatto misterioso ma bellissimo nel video qui sotto:

Alcuni potrebbero pensare che questi ricercatori hanno attraversato troppi problemi solo per trovare un gatto, ma questo è ciò che rende questa storia importante.

Speriamo che il lavoro dei ricercatori possa contribuire a salvare questi splendidi animali in futuro!

Sentitevi liberi di condividere questo con i tuoi amici su Facebook, in modo che più persone arrivino a scoprire il gatto della baia.