Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

L’azione repentina di alcune persone ha salvato questo riccio

Un blocco d’argilla non assomiglia pressoché a niente. Ma in questa storia, il blocco d’argilla era molto di più.

Alcuni passanti del West Sussex, nel Regno Unito, hanno notato ciò che sembrava essere un blocco d’argilla. Con un’ispezione più dettagliata però, hanno scoperto che stava respirando!

Hanno deciso di portare il blocco in un ospedale veterinario della zona, dove pian piano il personale ha iniziato a rimuovere il fango che lo ricopriva. Ciò che hanno scoperto nascosto lì sotto ha scioccato tutti quanti.

Ecco come appariva il blocco di argilla quando è stato ritrovato da alcuni passanti.

Fonte: Facebook/Brent Lodge Wildlife Hospital

Quando hanno portato il blocco di argilla al Brent Lodge Wildlife Hospital, il personale ha scoperto qualcosa di veramente incredibile. Un piccolo riccio era bloccato sotto tutto quel fango.

Un cane aveva visto il riccio ed aveva deciso di giocarci. Il riccio si era perciò istintivamente chiuso in una palla, come fanno quando si sentono minacciati. Sfortunatamente però, la cosa non ha fatto smettere al cane di giocarci.

Il riccio è stato rotolato dal cane tra acqua e fango e una volta passato il pericolo, il fango si è seccato.

Fonte: Facebook/Brent Lodge Wildlife Hospital

Il personale dell’ospedale veterinario ha detto che il riccio era comprensibilmente sconvolto da quella situazione e che però stava bene ed era riuscito a respirare normalmente nonostante la disavventura.

Una volta che il riccio si è calmato, hanno iniziato a darsi da fare per rimuovere tutto il fango e pian piano l’animale riusciva a muoversi sempre di più.

Fonte: Facebook/Brent Lodge Wildlife Hospital

Il personale ha continuato a tenerlo all’ospedale dandogli cibo e un posto caldo finché non è stato di nuovo pronto per essere riportato al suo habitat.

Che storia fantastica e dolce! Sono felicissimo che quei passanti abbiano notato qualcosa di strano in quel blocco di argilla ed abbiano agito prontamente.

Fonte: Facebook/Brent Lodge Wildlife Hospital

Per favore condividi questo articolo con i tuoi amici su Facebook se pensi anche tu che gli animali in pericolo vadano sempre aiutati.

 

Leggi di più su...