Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Leone da circo in gabbia per 20 lunghi anni, guarda la sua reazione quando viene rilasciato

Io amo gli animali e posso dire con certezza che essere incatenati sul retro di un pickup non è posto per un animale, specialmente per un leone di montagna non ancora adulto.

Ma è esattamente così che questo leone di montagna di nome Mufasa è stato costretto a vivere.

Apparteneva ad un circo nomade del Perù e la sua vita era ormai un inferno in terra – tutto perché così le persone potevano divertirsi e il suo padrone ricavarci dei soldi.

Fortunatamente, alcuni amanti degli animali sono andati a liberarlo.

Al giorno d’oggi, molti animali vengono ancora trattati con violenza e dimenticati in circhi, zoo e spettacoli.

I poveri animali sono costretti a vivere in spazi ristretti e non hanno la possibilità di vivere la vita che si meritano.

Il leone di montagna Mufasa è stato trovato incatenato al retro di un pickup in Perù. Aveva vissuto lì per 20 anni, costretto ad una vita che non desiderava e che non si meritava.

Youtube

La fortuna nella vita di Mufasa è arrivata tardi, ma per fortuna è arrivata. Nel 2015, l’organizzazione per i diritti animali Animal Defenders International è riuscita a farlo rilasciare dopo molti mesi di duro lavoro. L’organizzazione lo ha trovato mentre tentavano di chiudere un circo peruviano.

Mufasa adesso sta meglio. Non vive più una vita segnata dall’ansia e dall’oppressione, anzi, gli sono stati dati i diritti che dovrebbe avere ogni animale: trascorrerà gli ultimi anni della sua vita nella giungla, dove può vivere come meglio crede.

La storia del salvataggio di Mufasa è bellissima e il video qui sotto mostra i suoi primi passi nella libertà. È veramente meraviglioso!

 

Nessun animale si merita di essere trattato come è stato trattato Mufasa. Per favore condividi questo video per far vedere che anche tu sei dalla parte degli animali!