Harry e Meghan potrebbero pubblicare "Spare con steroidi"

Harry e Meghan potrebbero pubblicare “Spare con steroidi” dopo un enorme contraccolpo finanziario, afferma l’esperto

Da quando hanno lasciato la famiglia reale nel 2020, Harry e Meghan hanno avuto diversi progetti per tenersi occupati. Il Duca e la Duchessa hanno firmato contratti importanti sia con Netflix che con Spotify, e Harry, ovviamente, ha ottenuto il suo grande affare con il libro pubblicato.

Questi contratti non solo aiutano Harry e Meghan a tornare al centro dell’attenzione, ma la coppia guadagnerebbe anche milioni. Mentre Harry era impegnato con il suo libro, Spare, Meghan ha avviato il suo podcast su Spotify, che inizialmente è diventato un enorme successo. Tuttavia, tale fortuna è cambiata, con Meghan e il gigante del settore che hanno concordato di annullare il suo podcast e l’accordo Spotify nella sua interezza.

Con la rottura dell’accordo, molto probabilmente Harry e Meghan si concentreranno sul fare soldi altrove. Secondo un esperto reale, ciò potrebbe portare la coppia a pubblicare un nuovo libro. Uno simile a Spare, solo su “steroidi”.

Nonostante quella che rimane una frattura in corso con la famiglia reale, la vita di tutti i giorni va avanti per Harry e Meghan. Il duca ha partecipato all’incoronazione di suo padre all’inizio di maggio, ma nonostante l’invito a restare per un po’, Harry è tornato subito negli Stati Uniti per festeggiare il compleanno di suo figlio, il principe Archie.

LEGGI DI PIÙ: Ecco perché l’amica di Diana crede che Harry lascerà Meghan – la decisione per la famiglia che potrebbe porre fine alla relazione

Poche settimane dopo, è arrivato il momento di festeggiare un altro compleanno quando la figlia di Harry e Meghan, la principessa Lilibet, ha compiuto due anni.

Harry e Meghan festeggiano il compleanno di Lilibet

Harry e Meghan si sono dimostrati abili nel trarre il massimo dalle occasioni per festeggiare. Con Lilibet che ha compiuto due anni, molto probabilmente ha avuto un’intera giornata di sorprese, inclusi regali sontuosi e tanto amore.

People Magazine ha detto che da 20 a 30 ospiti hanno partecipato alla festa di compleanno di Lilibet. Tra questi c’erano la madre di Meghan, Doria Ragland, che ha visitato spesso i suoi nipoti, e il padrino di Lilibet, Tyler Perry. Inoltre, le due sorelle maggiori della principessa Diana, Lady Jane Fellowes e Lady Sarah McCorquodale, erano lì per celebrare il grande giorno della giovane principessa.

Dopo la tragica scomparsa della principessa Diana nel 1997, Harry e William hanno ricevuto molto sostegno dai loro familiari, anche se Harry una volta ha rivelato di non aver nemmeno ricevuto un abbraccio da suo padre dopo aver ricevuto la straziante notizia.

Alla festa di compleanno, si credeva che un coro gospel avesse eseguito diverse canzoni, tra cui Oh Happy Day e This Little Light of Mine. Quest’ultima melodia è stata suonata anche al matrimonio di Harry e Meghan.

Qualcuno dall’interno ha dichiarato al Daily Mail che “i partecipanti hanno avuto un pomeriggio di cibo e balli, con Archie che si godeva un ballo con la sua sorellina”.

Secondo quanto riferito, la principessa Beatrice è l’unica persona reale ad aver visitato finora Harry e Meghan negli Stati Uniti. Come affermato, Re Carlo non poteva essere presente per il grande giorno di Lilibet, anche se i rapporti suggerivano che volesse festeggiare il compleanno di sua nipote in grande stile.

L’articolo prosegue sotto la foto:

Prince Harry, Meghan Markle
Dia Dipasupil/Getty Images

Ovviamente, Harry e Meghan hanno il tempo e il denaro per spendere più che adeguatamente in feste di compleanno per se stessi e per i loro figli.

Quanti soldi hanno Harry e Meghan?

In parole povere, hanno incassato milioni di dollari attraverso i rispettivi affari.

Nel settembre 2020, secondo quanto riferito, la coppia si è assicurata un accordo di produzione quinquennale da $ 100 milioni con Netflix.

Poi c’è l’accordo di quattro libri con il loro editore, che si dice includa un incredibile anticipo di $20 milioni e diritti d’autore globali per il libro di Harry, che potrebbe valere oltre $120 milioni. Inoltre, Meghan e Harry hanno intascato altri $20 milioni per il loro accordo con Spotify. Secondo un esperto del settore che parla a Newsweek, l’accordo stesso potrebbe valere 35 milioni di dollari.

Nel frattempo, Harry e William hanno condiviso la fortuna dichiarata di $14 milioni che la loro madre, la principessa Diana, ha lasciato loro. Si dice che il patrimonio netto di Meghan Markle sia di circa $60 milioni.

Lo stile di vita delle celebrità di Harry e Meghan a Montecito, che include vivere in una sontuosa villa da 14 milioni di dollari, è senza dubbio ciò che molti sognano. Il Duca e la Duchessa ne hanno passate tante negli ultimi anni, ma sembra che finalmente siano riusciti ad ambientarsi nella loro nuova vita.

La loro serie Netflix è stata un enorme successo e il libro di Harry, Spare, come accennato, ha venduto milioni di copie in pochi giorni. Nel frattempo, Meghan ha intrapreso il suo podcast Spotify, che sembrava estremamente promettente nei suoi primi giorni.

Ora, però, la coppia è stata colpita da un’enorme battuta d’arresto, sia dal punto di vista della carriera che economico.

L’articolo prosegue sotto la foto:

Meghan Markle
Pool/Samir Hussein/WireImage

Giovedì, il gruppo mediatico gestito da Harry e Meghan, Archewell Audio e il gigante dello streaming Spotify hanno annunciato di aver concordato di comune accordo di rescindere il loro contratto multimilionario.

La grande battuta d’arresto di Harry e Meghan: contratto Spotify annullato

Il contratto da 20 milioni di dollari ha visto il Duca e la Duchessa del Sussex produrre solo una serie, il podcast di Meghan Archetypes, dal loro accordo del 2020.

Il podcast di Meghan ha scalato le classifiche per settimane con le sue discussioni con diverse donne influenti. Tra gli ospiti c’erano star come Mindy Kaling, Mariah Carey, Trevor Noah, Serena Williams e Paris Hilton. Nonostante il successo, però, le due parti decisero di non andare avanti.

“Spotify e Archewell Audio hanno concordato reciprocamente di separarsi e sono orgogliosi della serie che abbiamo realizzato insieme”, si legge nella dichiarazione ufficiale.

Secondo una fonte Variety anonima, si diceva che Spotify si aspettasse più contenuti da Archewell Studios.

Un’altra fonte ha detto al notiziario americano che Harry e Meghan non vogliono più distribuire esclusivamente su Spotify. Invece, hanno trovato altre case per i loro progetti audio.

Nella loro descrizione, la società di Archewell Audio afferma che la sua missione è “produrre programmi che elevino e intrattengano il pubblico di tutto il mondo”, oltre a “mettere in luce diverse prospettive e voci. Inoltre, vogliono costruire “una comunità attraverso esperienze, narrazioni e valori condivisi”.

L’articolo prosegue sotto la foto:

Harry
Samir Hussein/WireImage

Al momento in cui scriviamo, nessuno sa quanti soldi otterranno Harry e Meghan dall’accordo con Spotify. Tuttavia, il Wall Street Journal ha riferito che una fonte vicina a Spotify aveva spiegato che Harry e Meghan non soddisfacevano i parametri di produttività richiesti per ricevere tutto il denaro concordato dall’inizio.

In totale, Meghan ha pubblicato solo 12 episodi del suo podcast.

I Sussex chiamati “Imbroglioni” dal capo di Spotify

È chiaro che una persona in particolare su Spotify non è contenta di come la coppia abbia gestito la situazione. Bill Simmons, capo dell’azienda per l’innovazione e la monetizzazione dei podcast, si sta attivamente esprimendo contro di loro.

Simmons ha fondato la rete di podcast Ringer e nel 2020 ha venduto la sua azienda a Spotify per circa $200 milioni. Secondo The Guardian, gli è stato assegnato un ruolo di leadership presso la società di streaming nell’accordo.

Parlando nel suo podcast, Simmons ha definito i Sussex “imbroglioni”.

“Vorrei essere stato coinvolto nella trattativa ‘Meghan e Harry lasciano Spotify’. I Fo**uti Imbroglioni, questo è il podcast che avremmo dovuto lanciare con loro”, ha detto Simmons nel podcast di Bill Simmons.

“Devo ubriacarmi una notte e raccontare la storia dello Zoom che ho avuto con Harry per provare ad aiutarlo con un’idea per un podcast. È una delle mie storie migliori… Che vadano a fa**ulo. I truffatori.”

Questa non è la prima volta che Simmons critica Harry e Meghan. Nel gennaio 2022, ha condiviso di essere infastidito dal dover “condividere Spotify” con Harry.

“Vivi nella fo**uta Montecito e vendi solo documentari e podcast. A nessuno importa cosa hai da dire su qualcosa a meno che tu non parli della famiglia reale, e ti lamenti solo di loro “, ha detto Simmons all’epoca.

Naturalmente Harry e Meghan hanno ancora molta carne al fuoco, nonostante siano stati scaricati da Spotify. Anche se molto probabilmente perderanno parte o tutto il denaro promesso, hanno molti altri grandi progetti in corso.

L’articolo prosegue sotto la foto:

Harry, Meghan
Kevin Mazur/Getty Images Ms. Foundation for Women

Eppure questo, secondo l’editore reale Angela Levin, non ha importanza. Parlando con The Sun, l’esperta reale afferma che i progetti futuri dei Sussex saranno un “disastro”, affermando che le azioni di Harry e Meghan non sono “alte come una volta”.

“Perdere Spotify è un duro colpo”

Il fatto che l’accordo con Spotify sia stato annullato significa che il loro impero si sta “sgretolando”, ha aggiunto.

“La gente è stufa di loro adesso”, ha detto Levin.

L’esperto reale Richard Fitzwilliams, nel frattempo, ha dichiarato la fine del loro accordo con Spotify un “fallimento scioccante”.

“L’idea era che sarebbero state prodotte diverse serie. Poiché solo una è stata prodotta, non c’è dubbio che il contratto potrebbe essere considerato un fallimento. Chiaramente questa relazione non è stata così reciprocamente vantaggiosa”, ha detto.

“Perdere Spotify è un duro colpo. Dovremo aspettare e vedere”, ha aggiunto Fitzwilliams. “Il crollo dell’accordo con Spotify mette sotto il microscopio i tre accordi che hanno ottenuto: Netflix e Random House. Hanno fatto molto poco per Netflix”.

Come riportato da The Sun, Harry e Meghan erano interessati a realizzare progetti cinematografici più “divertenti”, comprese le commedie romantiche per Netflix. Secondo il Daily Telegraph, quel tipo di contenuto avrebbe “una forte attenzione al contatto fittizio con script”.

Tuttavia, Levin dice che è un’idea “disastrosa”.

“C’è stata una loro dichiarazione secondo cui non avrebbero più parlato della famiglia reale e ora vogliono rimanere dietro la telecamera, ma è un disastro”, ha detto. Nessuno è interessato al produttore o al montatore; vogliono la stella. Se si mettono dietro la telecamera, ci sarà meno interesse.”

Harry, Meghan Markle
lev radin/Shutterstock.com

“Inoltre, non penso che Meghan sappia come farlo, quindi avrà bisogno di aiuto e le persone trovano difficile lavorare per lei”, ha aggiunto l’esperto reale.

Avviso di Harry e Meghan: potrebbero fornire “Spare con steroidi”

Inutile dire che Harry e Meghan si siano fatti dei nemici da quando hanno iniziato la loro nuova vita negli Stati Uniti, non da ultimo tra la famiglia reale britannica. La notizia che i Sussex hanno ora perso il contratto con Spotify, e il denaro che ne deriva, potrebbe quindi essere accolta bene da alcuni.

Secondo l’editore di The Telegraph, Camilla Tominey, tuttavia, l’intera rottura dell’armonia tra i Sussex e Spotify potrebbe rappresentare un’ulteriore minaccia per la monarchia.

Nel suo articolo sui reali, Tominey ha affermato: “I poteri del palazzo dovrebbero forse essere consapevoli del fatto che più il potere di guadagno dei Sussex si riduce, più pericolosi potrebbero diventare.”

“Mentre il Duca potrebbe aver detto tutto ciò che voleva nella sua autobiografia Spare e nelle interviste di accompagnamento (sebbene abbia affermato di avere abbastanza materiale per un secondo libro), la Duchessa è chiaramente ancora traboccante di ‘contenuti’ che sembrino prorompere per uscire .”

Tominey ha continuato: “E mentre gran parte di esso può essere facilmente liquidato come minestra di parole, non ha mai avuto paura di aggiungere una spruzzata di condimento all’aceto quando discuteva dei suoi parenti reali”.

“Quindi i sostenitori del Palazzo festeggiano una vittoria di Pirro se pensano che il fatto che i Sussex non saranno con Spotify sia una buona cosa”, ha concluso.

“Più i due sono disperati nell’ottenere nuovi affari, più i loro finanziatori potrebbero essere esigenti riguardo al tipo di contenuto che forniscono. Pensa a Spare con gli steroidi.”

LEGGI DI PIÙ: 5 segnali che Harry e Meghan potrebbero tornare alla vita da reali nonostante gli ultimi scontri

Per favore, condividi questo articolo su Facebook con amici e familiari se ti piace leggere sui reali!