Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Al loro primo appuntamento nota qualcosa di strano alla mano, 4 mesi dopo l’inimmaginabile si rivela

Il vero amore può essere paragonato ai fantasmi, molti hanno sentito parlare di loro, ma pochi ne hanno realmente visto uno.

Steve e Hope Dezember sono sicuramente due di questi pochi fortunati. E non sto parlando di vedere i fantasmi.

Già nel loro primo appuntamento, Steve e speranza sapevano erano fatti uno per l’altra.

Steve aveva preparato una cena a lume di candela, accompagnato da un pasto cucinato a casa. Aveva anche messo musica romantica suonare in sottofondo.

In quel giorno d’inverno nei primi mesi del 2011, Hope si è innamorata di Steve proprio lì e allora.

A prescindere dalla loro infatuazione, c’era qualcos’altro che la speranza non ha dimenticato da quella notte.

Notò come stava lottando per aprire una bottiglia e tremava al punto che la bottiglia scivolò dalla sua presa e cadde a terra.

© Facebook / Hope4Steve

Steve aveva sperimentato episodi simili prima del suo appuntamento con Hope. Aveva visto sette medici diversi per scoprire che cosa stava causando i sintomi strani, ma nessun medico sembrava in grado di diagnosticare cosa avesse.

Quattro mesi dopo la prima data, Steve ha ricevuto una diagnosi.

Alla giovane età di 28 anni, i medici hanno scoperto che era affetto da una malattia cronica: Sclerosi Laterale Amiotrofica, comunemente nota come SLA o morbo di Lou Gehrig.

© Facebook / Hope4Steve

Che cosa provoca la SLA è ancora sconosciuto, ma gli effetti collaterali sono orribili. Dal momento che i nervi che controllano i muscoli del corpo sono sotto attacco,  provocano la persona che soffre di questa malattia a perdere gradualmente la capacità di parlare, camminare e muoversi.

La causa diretta della morte è spesso dovuta alla mancanza di respiro o insufficienza cardiaca.

Anche se ci sono delle eccezioni, la metà dei pazienti con diagnosi di SLA muoiono entro 3 anni e un altro 25 per cento sono previsti per morire entro 5 anni dopo i loro primi sintomi.

Improvvisamente, il futuro di Steve sembrava molto scuro.

© Facebook / Hope4Steve

Ma appena due giorni dopo la diagnosi, Steve ha deciso che non aveva tempo da perdere.

Prese Hope fuori per una passeggiata e le ha detto circa la diagnosi e ha spiegato la sua situazione. Le disse che non doveva sentirsi obbligata in alcun modo a stare con lui.

Hope non ha dovuto pensarci due volte per sapere quello che voleva fare. Ha subito gli ha detto “Io non vado da nessuna parte.”

Solo due mesi più tardi, stavano camminando lungo il corridoio insieme.

La giovane coppia ha deciso che volevano passare la maggior parte del tempo che avevano gli rimaneva insieme. Nel 2012, in quella che era la luna di miele perfetta, la coppia ha intrapreso un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti.

© Facebook / Hope4Steve

Ma come si può immaginare, il loro tempo insieme non è mai stato spensierato. Sapevano che si stavano dirigendo verso l’inevitabile.

Nel gennaio 2013, Steve ha perso la capacità di parlare.

Nei mesi che seguirono, ha perso più di 65 chili. Tutto quello che Hope poteva fare era guardare il suo amato marito peggiorare ogni giorno che passava.

E il peggio è che l’ha ottenuto.

Le sue gambe erano paralizzate alla fine e fu costretto ad iniziare a utilizzare una sedia a rotelle.

I loro viaggi estesi dovevano finire e la coppia tornò alla loro casa in Georgia.

© Facebook / Hope4Steve

Il corpo di Steve ha continuato a cambiare radicalmente. E ‘ diventato terribilmente sottile e si rifiutava di tagliarsi i capelli o radersi.

“Quando lo guardo, penso che sia bello come sempre. Lui è ancora bellissimo. Lui non si rade più, ma mi piace”, ha detto Hope in un post sulla sua paginaFacebook.

A quel tempo, Steve non poteva che andare in giro se non con l’aiuto di una sedia a rotelle elettrica.

© Facebook / Hope4Steve

La SLA può aver paralizzato tutto il corpo di Steve, ma non paralizzare la sua mente o spirito.

Con l’aiuto della moderna tecnologia incredibile, Steve è in grado di comunicare con l’aiuto del computer. Egli è anche in grado di navigare in internet.

Hope ha scelto di dimettersi dal suo lavoro come terapeuta di rimanere a casa e prendersi cura di suo marito a tempo pieno.

© Facebook / Hope4Steve

La coppia insieme ha fondato ‘Drive’, un progetto in cui Steve può continuare il suo hobby della pittura, mentre finanziale sue spese mediche vendendo i suoi quadri.

Si potrebbe chiedere come sia in grado di dipingere. E ‘esattamente il suo modo unico di dipingere che rende la sua arte così unica.

Il nome ‘Drive’ deriva dal fatto che Steve usa la sua sedia a rotelle come un pennello, guidandola sulla vernice e poi su una tela per creare arte stupefacente.

©Facebook / Hope4Steve

La situazione di Steve è tutt’altro che facile, ma tuttavia, si batte ogni giorno per rimanere in vita, nella speranza che una cura per la SLA può essere trovata.

La coppia ha anche provato a vivere la loro vita al massimo e amare ogni secondo insieme perché sanno quanto velocemente le cose possono cambiare.

Sulla pagina Facebook “Hope for Steve”, è possibile seguire il viaggio della coppia nella lotta contro questa terribile malattia. Un viaggio che è pieno di gioia, dolore e, soprattutto, amore.

Anche se Hope probabilmente un giorno sarà costretta a dire addio al suo amato marito, io continuo a pensare che tutti possiamo essere ispirati dalla loro storia.

Per il vero amore è come un cerchio e circoli non hanno fine.

©Facebook / Hope4Steve

Si prega di prendersi cura gli uni degli altri e non dimenticate di dire ai tuoi cari quanto significano per voi oggi.

Si prega di aiutare a diffondere la storia di Hope e Steve se sei d’accordo che questo è vero amore.