Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Bambina di 6 anni muore tragicamente ─ 3 giorni dopo la mamma vede qualcosa nel cassetto dei calzini

Elena Desserich, 6 anni, del Wyoming era come tutti gli altri bambini della sua età. Amava colorare e leggere libri, sognava di diventare mamma e da grande voleva fare la maestra.

Ma un giorno, tutto è cambiato.

Il dottore di Elena ha dato ai suoi genitori Keith e Brooke delle notizie tragiche. La bambina aveva una rara forma di cancro al cervello pediatrico. Era inoperabile e le rimanevano 135 giorni di vita.

Keith e Brooke si promisero di non dire ad Elena che probabilmente non ce l’avrebbe fatta. Volevano che si godesse i suoi ultimi giorni di vita.

Image source: YouTube

Infatti, Keith e Brooke hanno cercato di rendere speciale ogni giorno per Elena e per la sua sorellina Gracie. Così, tutti insieme in famiglia, i Desserich hanno fatto tutto ciò che Elena desiderava fare.

I suoi genitori erano preoccupati che la piccola Gracie in futuro non si sarebbe ricordata della sorella maggiore, perciò hanno iniziato a tenere un diario sulla loro bambina di 6 anni.

Image source: YouTube

Nel frattempo, Elena peggiorava. Aveva perso la capacità di parlare e si stava gradualmente paralizzando.

Nell’agosto 2007 ha lasciato questo mondo.

Image source: YouTube

Tuttavia, quello che nessuno sapeva, era che anche Elena si stava preparando ad andarsene.

Pochi giorni dopo la sua morte, la sua famiglia ha trovato qualche riga scritta dalla loro amata bambina.

Elena voleva fargli sapere quanto li amasse.

Image source: YouTube

All’inizio la famiglia non ci fece molto caso, ma poi iniziarono a comparire bigliettini in posti sempre più strani.

Trovarono bigliettini nei libri, nel cassetto dei calzini, nella credenza, nelle sacche degli indumenti invernali, nelle custodie dei CD ed anche nelle scatole delle decorazioni natalizie. Elena li aveva scritti in segreto mentre stava lottando contro il cancro.

Image source: YouTube

Alcuni bigliettini dicevano “ti voglio bene” e in altri c’erano disegni di cuori e fiori.

“Era una bambina molto più saggia della sua età. Odio pensare che avesse capito che stava per morire, ma credo che lo avesse veramente capito,” ha detto il padre di Elena, Keith Desserich, al Daily Mail.

Image source: YouTube

Alla fine, la famiglia e i parenti di Elena hanno trovato centinaia di messaggi con cui hanno riempito tre grosse scatole. Dei piccoli ricordi della bambina che avevano tanto amato.

“Credo che i biglietti fossero il suo modo di dirci che sarebbe andato tutto bene. Ogni volta che ne troviamo uno sembra di poterla abbracciare,” ha detto Brooke Desserich, la mamma di Elena, al Daily Mail.

Image source: YouTube

A due anni dalla sua morte, Keith e Brooke hanno deciso di pubblicare un libro di tutti i bigliettini di Elena come tributo alla loro bambina e come modo per Gracie di non dimenticare sua sorella.

I proventi vanno direttamente alla ricerca contro il cancro e il libro include tutti i messaggi tranne due, che i genitori di Elena portano con loro in ogni momento.

“È il nostro modo di conservare l’ultimo biglietto,” ha detto Brooke Desserich al Daily Mail.

Image source: YouTube

Guarda il trailer del libro qui:

 

Elena non è più in questo mondo, ma non verrà mai dimenticata.

Condividi la sua commovente storia come promemoria che tutti dovremmo approfittare del tempo con i nostri cari e dimostrargli la nostra riconoscenza prima che sia troppo tardi.