Bambina di 2 anni bandita dall’asilo perché il suo viso deforme “spaventerebbe gli altri bambini”

Non bisognerebbe impedire a nessun bambino di avere accesso all’educazione e a tutte le opportunità sociali che ne fanno parte.

Invece, ai genitori di Sofya Zakharova, 2 anni, è stato detto che la loro bambina non poteva andare all’asilo.

Il motivo? Il suo viso deforme spaventerebbe gli altri bambini.

Sofya vive nel villaggio russo di Alatany, nella regione di Bashkortostan, con la mamma, il papà e tutti e quattro i nonni.

Purtroppo la bambina è nata con una deformazione della testa e ha dita di mani e piedi attaccate insieme. Ai genitori è stato detto di operarla prima di mandarla a scuola.

Gli hanno detto che c’erano delle possibilità che Sofya “spaventasse gli altri bambini”, come ha riportato il Daily Mail.

La psicologa Ekaterina Belan ha detto a Metro che è di vitale importanza che Sofya inizi l’asilo e viva delle interazioni sociali.

“Prima avrà modo di interagire con gli altri, più facile sarà per lei adattarsi alla sua condizione,” ha detto.

Sofya e i suoi genitori vivono in un appartamento senza acqua né riscaldamento perché hanno la stufa rotta e il gas scollegato.

Accolta dall’organizzazione di beneficenza

“Questa è una vera catastrofe,” ha detto il nonno Sergei Mikhailov. “Hanno detto che avrebbero svolto loro l’operazione, ma poi solo silenzio.”

Il caso di Sofya è stato preso dall’organizzazione di beneficenza locale, Rainbow of Goodness. La scuola continua a rifiutarsi di accettare la bambina, ha detto Metro.

La mamma ha detto che le hanno detto: “Per prima cosa devi farla operare, così che possa andare all’asilo come tutti i bambini.”

Il pubblico ministero sta indagando sul perché Sofya non sia stata operata e perché la scuola si rifiuti di accettarla.

Radiy Khabirov, capo della repubblica di Bashkortostan, dove risiede la famiglia, ha detto: “Capisco che se non fosse stato per l’organizzazione benefica non se ne sarebbe parlato e non ci sarebbero stati trasferimenti.”

“È già chiaro che sono stati violati i diritti della bambina e dei genitori, e ora ci sarà un’adeguata valutazione legale.”

Nel video qui sotto la storia di Sofya.

Questa è una chiara violazione dei diritti della bambina e siamo felici che ci sia un’indagine.

Condividete per augurare a Sofya e alla sua famiglia di trovare una soluzione a questa situazione orribile.