Bambina di 4 anni esce in lacrime dal bagno di McDonald’s, ferita dopo uno “scherzo” orribile

Lasciare che i bambini provino a fare alcune cose da soli fa bene alla crescita, a volte però può anche essere abbastanza difficile.


Quando la figlia di Nicole Langmead, Kaya di 4 anni, ha chiesto alla mamma se poteva andare in bagno da sola mentre erano da McDonald’s, la mamma ha risposto di sì.


Kaya si sentiva grande abbastanza da poter andare in bagno da sola, senza l’aiuto della mamma. Perciò Nicole ha pensato che non fosse pericoloso e l’ha lasciata andare. Dopotutto lei l’avrebbe aspettata proprio fuori della porta.


Purtroppo però non aveva idea di cosa sarebbe successo alla bambina in quel bagno.


Nicole non avrebbe mai immaginato che pochi minuti dopo sua figlia sarebbe uscita dal bagno in lacrime.

Back after a long holiday at homeBye #chicago, heloo #Kenya #Nairobian_life

Gepostet von Nicole Langmead am Freitag, 20. September 2019

Kaya voleva dimostrare alla mamma di essere grande e saper usare il bagno da sola.


La mamma ha acconsentito e l’ha aspettata fuori, ma purtroppo se ne è subito pentita.


Poco prima che Kaya entrasse in bagno, due adolescenti ne erano uscite ridendo.

Wikimedia Commons

Nicole non ha dato peso alla cosa, ma poi ha sentito sua figlia gridare e ha capito che qualcosa non andava.


“Poco dopo è uscita dal bagno piangendo e mi ha detto di essere rimasta appiccicata alla tavoletta,” ha raccontato Nicole al Telegraph.


Le due ragazzine andate in bagno prima di Kaya avevano spalmato la tavoletta di colla super potente. Alla piccola Kaya si è staccata la pelle dalle gambe, ha detto Metro.


“Mia figlia è uscita piangendo e con la pelle delle cosce strappata.”

YouTube

Nicole ha raccontato che il personale di McDonald’s ha gestito la situazione in modo esemplare. Hanno agito prontamente e hanno confortato la bambina.


Poi hanno chiamato la polizia e riportato l’incidente. Nicole ha raccontato quell’orribile esperienza su Facebook. Vuole avvertire i genitori per prevenire che altri bambini subiscano la stessa disavventura.


Le due ragazze responsabili dell’incidente, avvenuto nel 2015, sono state fermate e interrogate dalla polizia.


Secondo il Telegraph la polizia non ha perseguito le accuse.


Un portavoce della polizia ha detto che le ragazze hanno capito il loro errore e hanno chiesto scusa alla mamma della bambina per il dolore causato alla piccola.


“Eravamo tutti scioccati”


“Il caso è chiuso e data l’età delle persone coinvolte nei fatti, non rilasceremo altri commenti al riguardo,” ha detto la polizia.


Gli agenti hanno detto di essere sempre rimasti in contatto con Nicole e che la donna è rimasta soddisfatta del risultato ottenuto.


“Eravamo tutti scioccati nello scoprire che alcune persone possono fare una cosa del genere o trovarla divertente,” ha detto Nicole al Telegraph.


Nel video qui sotto la storia di Nicole e Kaya.

Siamo scioccati anche noi, Nicole! Non riesco a credere che ci siano dei giovani che sono capaci di comportarsi così. Quando siamo piccoli abbiamo tutti qualche colpa per qualcosa di cui poi ci pentiamo, ma per fortuna la maggior parte delle volte non è qualcosa che fa del male agli altri.


Aiutateci a diffondere l’avvertimento di Nicole nella speranza che nessun altro bambino subisca la stessa situazione orribile.