Bambino di 8 anni lotta per la vita in ospedale perché i bulli gli hanno dato fuoco

Il bullismo tra i bambini non è cosa nuova.

Fin dall’alba dei tempi i bambini creano delle scale gerarchiche tra loro mentre cercano di trovare il loro posto nel mondo. Da adulti è nostro compito assicurarci che gli venga insegnato ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, e che capiscano che il bullismo è inaccettabile, in qualsiasi forma.

Nonostante questo, la grande maggioranza di noi prima o poi nella vita incontra un bullo sulla sua strada. Si dice che solitamente anche i bulli prima o poi superano questa fase, ma a volte non succede. A volte purtroppo si addentrano così tanto nel regno della crudeltà che non riescono a fare ritorno. La conseguenza alle loro azioni diventa quindi che passano dall’aver preso una brutta strada all’aver bisogno di una punizione molto seria.

Un bambino in Ucraina sta lottando per la vita perché i bulli gli hanno gettato addosso benzina e poi gli hanno dato fuoco. Ora Kyrylo Yatsun, 8 anni, ha bisogno di tutte le nostre preghiere.

https://twitter.com/SocialistVoice/status/1169217031163568128?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1169217031163568128&ref_url=https%3A%2F%2Fen.newsner.com%2Ffamily%2F8-year-old-fighting-for-his-life-in-hospital-after-bullies-set-him-on-fire%2F

Secondo il Daily Mail, Kyrylo stava giocando nel cortile vicino casa sua quando dei bulli crudeli gli hanno dato fuoco. Sua madre, Eugenia Yatsun, ha detto che i bulli non avevano motivo di attaccare suo figlio e li ha descritti come dei mostri.

Pare che i bulli abbiano versato della benzina sulla maglietta di Kyrylo e poi gli abbiano dato fuoco con un accendino. Kyrylo è caduto in preda alle urla e alla sofferenza mentre gli altri guardavano e ridevano. Poi sono fuggiti e dei passanti si sono fermati ad aiutarlo.

Shutterstock

Kyrylo ha riportato ferite molto gravi ed è stato portato subito al Dnipro Regional Children’s Hospital. I dottori lo hanno operato più volte per potergli dare più probabilità di sopravvivere. Gli hanno tolto la pelle danneggiata da testa, braccia, torso e fianchi.

Il dottor Artem Posunko, del Dnipro Regional, ha detto: “Il bambino è stato ricoverato in condizioni gravissime, aveva il 35% del corpo ricoperto da ustioni.”

Le autorità dell’ospedale da allora hanno confermato che Kyrylo subirà una serie di innesti di pelle per contrastare il numero di ferite riportate.

Shutterstock

Inoltre i dottori hanno detto che Kyrylo non è ancora fuori pericolo. Rimane in condizioni critiche.

“Facciamo tutto il possibile per tenerlo in vita. È cosciente e parla, ma le ferite sono gravissime e non è ancora fuori pericolo,” ha detto il dottor Posunko.

La mamma Eugenia, che non ha mai lasciato suo figlio, ha raccontato i fatti ai media locali. Ha detto: “Ero a casa a preparare da mangiare quando alcuni bambini sono corsi da me e mi hanno detto che Kyrylo era ferito. Sono corsa fuori e ho visto mio figlio steso a terra. Aveva la pelle ustionata. Mi ha raccontato che i bulli lo hanno fatto di proposito e senza motivo. Non sono bambini, sono mostri.”

Arrestati gli aggressori

Secondo le notizie, le forze dell’ordine hanno arrestato i responsabili. I bulli hanno affermato di avergli dato fuoco per sbaglio, ma i detective stanno lavorando al caso.

Semplicemente io non riesco a credere a quali livelli possa giungere la depravazione umana. I bambini saranno anche bambini, ma questo va ben oltre quello che è concepibile o ragionevole.

Inviamo tutte le nostre preghiere a Kyrylo Yatsun e auguriamogli una pronta guarigione.

Condividete l’articolo per inviare le vostre preghiere a questo bambino coraggioso.