Bambino “sirena” muore tra le braccia del papà dopo un solo giorno di vita – riposa in pace

Joseph Shaw era un bambino ritenuto un miracolo dai suoi genitori Stefan e Chelby. Quando è nato pesava soltanto 1 kg e aveva le gambe unite assieme, per questo definito “sirena”.


È nato con sette settimane d’anticipo, e in più non aveva reni, intestino né genitali.


Nonostante tutto, questo piccolino è vissuto per un giorno solo per essere tenuto in braccio dai suoi genitori.

Stefan, novello papà del Derby, in Inghilterra, è arrivato in ospedale dopo la nascita del suo bambino ed ha ricevuto notizie terribili.


“Quando sono arrivato in ospedale mi hanno detto che Joseph dalla vita in giù era come un pesce,” ha raccontato il ragazzo di 26 anni a Derbyshire Live.

“Non avevo mai visto un bambino come mio figlio. Sembrava una sirena, era un bambino unico e bellissimo.”


I genitori di Joseph sono riusciti a battezzarlo, ma il bambino è stato strettamente monitorato durante tutta la cerimonia.


“Mentre lo battezzavamo dovevano pompargli aria nei polmoni per tenerlo in vita,” ha detto Stefan a The Sun.

This is for the people that don't no what was up with my son now u no I do feel sorry for him but at least he aint in pain no more

Gepostet von Stefan Andrew Shaw am Mittwoch, 5. Februar 2020

“Siamo rimasti vicini al nostro piccolo miracolo e lo abbiamo battezzato prima di lasciarlo andare.


Mentre lo tenevo in braccio gli hanno tolto il tubo dalla bocca e lui è morto tra le mie braccia.


È stato straziante e terribilmente difficile lasciar andare qualcosa che per te significa tutto.”

Questo povero bambino non ha mai avuto una possibilità nella vita. Siamo felici che i suoi genitori abbiano potuto tenerlo in braccio prima che morisse.


Condividete per inviare forza e amore ai suoi genitori in un momento così difficile.