Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Donna morente riceve il suo ultimo desiderio – dire addio alla sua ragazza preferita

La maggior parte delle persone che si trova a percorrere i passi finali della propria vita desidera trascorre gli ultimi giorni o ore con i propri cari.

Alcuni hanno anche desideri speciali come andare nel loro posto preferito o godere del tramonto un’ultima volta.

Fortunatamente alcuni infermieri e dottori fanno molto più di quanto necessario in queste situazioni.

Nel 2014, Sheila Marsh di 77 anni, stava morendo di cancro e a causa della malattia non riusciva a parlare adeguatamente.

Il personale dell’ospedale però sapeva che la donna aveva un ultimo desiderio: dire addio al suo cavallo preferito, Bronwen.

Sheila Marsh ha iniziato a lavorare all’Haydock Park Racecourse di Merseyside in Inghilterra quando aveva 21 anni. I cavalli avevano sempre avuto un ruolo molto importante nella sua vita ed aveva creato un legame molto speciale con la cavalla Bronwen.

Sheila si occupava di lei da quando era solo una piccola puledra ed avevano vissuto insieme per circa venti anni, scrive La Gran Epoca.

Sfortunatamente però, alla 77enne Sheila è stato diagnosticato un cancro allo stadio terminale nel 2014.

Sul suo letto di morte al Royal Albert Edward Infirmary di Wigan, Sheila aveva un ultimo desiderio: dire addio alla sua amata Bronwen.

Twitter/Andrew Foster

Quando la salute di Sheila è peggiorata sua figlia Tina ha chiesto all’ospedale se poteva garantire il desiderio finale di sua madre.

Perciò il personale ha messo il letto di Sheila su un’ambulanza e si sono diretti al parcheggio in cui si trovava Bronwen ad aspettarla.

Quando la cavalla l’ha vista è andata dritta da lei.

Twitter/Fiona Murphy MBE

“Sheila ha parlato gentilmente con Bronwen e la cavalla si è piegata leggermente per toccarle la guancia e così si sono dette addio,” ha detto l’infermiera Gail Taylor alla BBC.

“Stavo piangendo tantissimo e così anche tutte le infermiere. Si sono confortate ed è stato un momento bellissimo,” ha raccontato sua figlia Tina al Manchester Evening News.

Sheila è morta pacificamente il mattino seguente.

 

Nonostante questa storia sia del 2014 continua a commuoverci. Un enorme grazie al personale dell’ospedale che ha organizzato la cosa, siete fantastici!

Per favore condividi questo articolo su Facebook se anche tu pensi che gli ultimi desideri di qualcuno vadano esauditi.