Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

I dottori credevano che fossero dei lividi: ma hanno capito subito il loro errore

La gravidanza di Rebecca è stata difficile e i dottori hanno deciso di indurre il travaglio prima per un eccesso di fluidi attorno al bambino.

Nessuno sapeva che Matilda aveva dei problemi fino a circa un’ora e mezzo dopo la sua nascita.

Al momento della nascita aveva una grande chiazza blu sul viso che scendeva su un lato del corpo. All’inizio i dottori credevano che fosse un livido, ma poi hanno capito il loro errore.

Mezz’ora dopo i dottori hanno riferito ai genitori che si trattava di una voglia.

Due settimane dopo, alla piccola Matilda è stata diagnostica la sindrome di Sturge-Weber, una malattia neurologica della pelle molto rara che causa anche paralisi, difficoltà di apprendimento e convulsioni.

Matilda stava male ed è stata portata subito all’Adler Hey Children’s Hospital di Liverpool, in Inghilterra.

In solo pochi giorni, la felicità dei genitori si è trasformata in grande preoccupazione. Non sapevano se la bambina sarebbe sopravvissuta.

GoFundMe

Inoltre, hanno scoperto che Matilda aveva due buchi al cuore, ma era una vera combattente e nonostante ci fossero grandi probabilità che non sopravvivesse, la piccola è riuscita a superare l’intervento.

Adesso Matilda ha iniziato un trattamento laser per rimuovere la sua insolita voglia. Ma potrebbero volerci anche 16 anni prima che scompaia del tutto.

“Ogni due mesi ha una seduta di cura e il laser la fa apparire più rossa e arrabbiata; in seguito il suo viso è coperto di chiazze che poi scompaiono gradualmente,” ha raccontato suo padre Paul a Daily Mail.

“Le persone pensano che siamo cattivi genitori, che in qualche modo siamo stati noi a darle questo aspetto.”

GoFundMe

Nonostante i dolorosi trattamenti laser Matilda è una bambina felice.

Molte persone però la fissano. In molti hanno anche chiesto ai suoi genitori se l’avessero lasciata di fronte ad una stufa e si fosse bruciata.

Oltre alla voglia, la malattia l’ha resa quasi cieca. In più non sa camminare, ma grazie ad uno speciale tutore, è riuscita a fare qualche passo da sola.

La sua intera vita è stata una battaglia, ma nonostante ciò la piccola ha un sorriso per tutti. Suo padre ha detto che è una bambina molto determinata: tutto deve essere come dice lei oppure niente!

GoFundMe

La famiglia ha aperto una pagina GoFundMe per raccogliere soldi per una sedia a rotelle per Matilda.

Per favore aiutaci a condividere la sua storia così che altre persone possano aiutare questa bambina ad avere una sedia a rotelle nuova per continuare a vivere la sua vita nel miglior modo possibile!