Due bambini spalano la neve nel vialetto: poi il papà vede l’uomo dietro di loro

Il Natale è quel periodo dell’anno che tende a essere accompagnato da calore, compassione e offerte per la comunità.

Daniel Medina, un papà di Milwaukee in Wisconsin, in una fredda sera invernale ha notato qualcosa di strano e ha capito di doverne parlare su Facebook. Da allora la sua storia è diventata virale.

Daniel Medina e i suoi due figli di 10 e 6 anni un giorno si trovavano in una strada vicino casa quando improvvisamente i bambini gli hanno chiesto di fermare l’auto.

Inizialmente Daniel non capiva. Fuori nevicava ed era molto freddo, cosa potevano volere?

Poi ha notato l’uomo sul marciapiede.

Posted by Daniel Medina on Thursday, 28 August 2014

 

Anche i bambini lo avevano visto. L’uomo era in sedia a rotelle eppure stava spalando la neve.

Chiunque abbia mai spalato la neve sa quanto possa essere difficile e stancante. Pensate farlo se si è su una sedia a rotelle. L’uomo sembrava fare davvero una fatica disumana.

I figli di Daniel hanno subito avuto l’istinto di aiutarlo, di loro spontanea iniziativa. Il papà è stato d’accordo e hanno preso subito le pale per poter aiutare l’uomo.

Proud dad moment we're driving down s60th st near Morgan and my two sons aged 10 and 6 asked me to pull over because they just seen a guy in a wheel chair trying to shovel his corner lot and they wanted to help

Posted by Daniel Medina on Sunday, 11 December 2016

 

Daniel non avrebbe potuto essere più orgoglioso. Nonostante la stanchezza e le temperature bassissime, hanno deciso di aiutare uno sconosciuto che stava facendo una grande difficoltà.

Sapevano che se lo avessero aiutato sarebbe stato tutto più facile e più veloce… perciò lo hanno fatto!

Non tutti hanno l’istinto di aiutare le persone che ne hanno bisogno, eppure questi bambini non hanno esitato un momento a dare una mano.

Daniel in seguito ha raccontato tutto su Facebook e il suo post ha ricevuto decine di migliaia di reazioni e omaggi ai due bambini.

Molte persone credono che i giovani di oggi siano viziati ed egoisti e forse è proprio per questo che questa fotografia si è diffusa così tanto su internet. Questa storia ci ha restituito fede nell’umanità.

Condividete per omaggiare questi bambini per la loro compassione.