Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

La mamma compra coniglio giocattolo per il funerale del suo neonato, settimane più tardi i medici non possono credere ai loro occhi

Quando Hannah Wicks e Steve McSween erano in attesa per la nascita della loro figlia, erano pieni di gioia e di attesa. La pancia di Hannah è cresciuta e avevano solo un paio di mesi fino a quando avrebbero finalmente potuto incontrare la loro figlia.

Ma la gravidanza non si è rivelata come previsto.Durante la venticinquesima settimana , Hannah era nel dolore e suoi medici non potevano fare nulla per impedirlo. Aveva una condizione chiamata ritardo di crescita intrauterino e ha dovuto partorire il suo bambino tramite taglio cesareo – anche se era troppo presto.

Quando il bambino,Poppy, è nato, pesava solo 12,7 oz (360 g) ed i medici han detto a Hannah e Steve che non aveva molto da vivere.

© YouTube

Alla nascita, Poppy era non più grande di una palla da tennis e facilmente sarebbe rimasta nella mano di suo padre.

Aveva bisogno di cure 24 ore al giorno ed i suoi genitori sono rimasti al suo fianco notte e giorno.

Anche se erano appena diventati genitori, Hannah e Steve hanno dovuto prepararsi a dire addio.

Hannah ha anche comprato un coniglietto di peluche per Poppy, in modo che non avrebbe dovuto essere sola nella sua bara.

© YouTube

Ma i giorni sono diventati settimane e le settimane divennero mesi e Poppy rifiutava la resa.

Ogni giorno, i medici sono rimasti scioccati dal suo sviluppo. E per la prima volta, si sono sentiti fiduciosi circa il suo futuro.

Poppy non aveva intenzione di lasciare questa terra per un lungo periodo di tempo.

© YouTube

Anche se Poppy aveva ancora bisogno di ossigeno, Hannah e Steve erano finalmente in grado di portare la loro figlia, o come la chiamano, il loro piccolo miracolo, a casa.

Guarda il video qui sotto per vedere la bambina miracolosa, Poppy! Dato quanto forte è stata fino ad ora, sono sicuro che respirerà da sola al più presto.

Poppy è la settima bambina più piccola sopravvissuta. Condividi se pensi che tutti i bambini sono miracoli!