La polizia abbatte porta: Trova due bambini nel letto con il loro papà morto

Chris Daykin era un marito amorevole e padre casalingo che ha vissuto a Halifax, in Inghilterra con la moglie Helen e le due figlie. Mentre Helen viaggiava molto per lavoro durante la settimana, Chris si prendeva cura delle ragazze, assicurandosi che andassero a scuola ogni giorno.

Gli piaceva veramente essere in grado di passare così tanto tempo con le sue figlie, Pearl, 4, e Iris, 2. Si è preso cura di loro e ha fatto tutto quello che un buon padre potrebbe fare.

Ma un giorno, le loro vite hanno preso una piega tragica. Chris, che ha sempre portato le sue figlie a scuola in tempo, non si è presentato con le sue bimbe.

Posted by Helen Daykin on Saturday, 9 May 2015

Quando la scuola di Pearl ha provato a chiamare Chris,non hanno ottenuto alcuna risposta. Non una volta hanno provato a contattare Helen, che stava lavorando via a Londra.

Anche Helen aveva provato a chiamare Chris quella mattina, ma quando lui non rispose ha dato per scontato che era impegnato con le ragazze o che non aveva il suo telefono vicino in quel momento.

Non è stato solo molto più tardi che ha scoperto quello che era successo.

La nonna dei bambini era andata a casa di Chris e Helen, ma non ha potuto aprire la porta.

Fu allora si accorse che le persiane erano chiuse e che c’era un cartone di latte lasciato fuori sul tavolo.

Si è preoccupata e ha chiamato la polizia.

Posted by Helen Daykin on Tuesday, 15 August 2017

La polizia si precipitò a casa e ruppe la porta. Questo è quando tutti hanno scoperto una scena terribile.

Nel letto, Pearl e Iris giacevano accanto al loro padre morto.

Chris era morto la notte prima di un attacco di cuore.
Helen non scoprì che il marito era morto fino alle 8, quella notte. A quel punto, le sue figlie erano rimaste da sole con il loro papà per quasi un giorno intero.

Oltre a dover digerire il fatto che suo marito era morto, lei è stata anche costretta a vivere con la consapevolezza che le sue bambine erano state sole con lui in quel momento.

I bambini avevano trascorso l’intera giornata al piano di sopra. Essi avevano giocato con le scarpe di Helen e il make up, ma non aveva avuto il coraggio di andare al piano di sotto, per la paura di lasciare da solo il loro papà.

Posted by Helen Daykin on Monday, 13 October 2014

Quando non sono riuscite svegliare il loro papà, avevano trovato anche delle compresse da mettergli in bocca.

Dopo un po’ hanno lasciato perdere e sono strisciate a letto con lui.

Deve essere stato terribile per Pearl e Iris, anche se sicuramente non hanno capito del tutto  cosa fosse successo.

Anche se è passato più di un anno da quando Chris è morto, Helen vuole condividere la tragica storia della sua famiglia per rendere le scuole più consapevoli di cosa fare se un bambino non si presenta a scuola.

Posted by Helen Daykin on Friday, 27 May 2016

Il più delle volte si tratta del fatto che un genitore si è dimenticato di chiamare per segnalare che il loro bambino non sta bene e non sarà a scuola, ma c’è sempre la possibilità che possa essere qualcosa di molto peggio.

Nel peggiore dei casi può essere una tragedia, come quello che è successo a Chris. Può anche essere il caso che un insegnante scopra abusi che si verificano in una casa quando chiamano la famiglia.

Helen dice alla BBC quanto sia importante seguire alcune routine quando si cerca di contattare i genitori. Se mamma o papà non rispondono, chiamare un’altra persona. Se non è possibile entrare in contatto con qualcuno, bisogna fare in modo che qualcuno faccia una chiamata a casa del bambino, se ancora non si presentano a scuola.

Condividi questo articolo con i tuoi amici su Facebook in modo che più persone diventino consapevoli di quanto sia importante contattare i genitori ed i tutori se i bambini non arrivano a scuola.