Mamma chiede aiuto quando nessuno va al compleanno del figlio autistico, si fanno avanti degli sconosciuti

Organizzare la festa di compleanno per il proprio bambino richiede molto impegno, ma ne vale la pena perché è bellissimo vedere il suo sorriso quando iniziano ad arrivare gli amichetti.

Ashlee Buratti, della Florida, ha inviato l’invito al compleanno a 16 bambini e di certo non si aspettava di non ricevere neanche una risposta.

Ha comunque portato avanti i preparativi per la festa nella speranza che si presentasse qualcuno ma purtroppo non è stato così.

Suo figlio Glenn, che ha un lieve autismo e soffre di epilessia, ha provato a non piangere ma sua madre sapeva quanto stesse soffrendo. Perciò si è rivolta ai social media con una dichiarazione molto emozionante e non riusciva a credere alla risposta ricevuta.

Visiting my grandma

Posted by John Buratti on Tuesday, 29 July 2014

 

“Era così distrutto quando ha capito che non sarebbe venuto nessuno al suo compleanno che non è riuscito a sorridere,” ha detto Ashlee ad ABC News. “Ha provato a mascherare il fatto che stesse piangendo pizzicandosi il ponte del naso.”

Glenn aveva invitato tutti e 16 i suoi compagni di asilo per il suo sesto compleanno ma nessuno si è presentato.

Sua madre ha lanciato un grido disperato sui social.

È diventato virale

“So che potrebbe essere qualcosa di stupido su cui inveire, ma mi si è spezzato il cuore per mio figlio,” ha scritto Ashlee su Facebook. “Continuava a chiedere: ‘Quando arriveranno i miei amici?'”
Il post si è diffuso molto rapidamente e in circa un’ora di tempo hanno iniziato ad arrivare ospiti.

Posted by John Buratti on Wednesday, 11 February 2015

 

Il dipartimento dello sceriffo di Osceola ha inviato un elicottero per festeggiare il giorno speciale di Glenn. Ha girato attorno alla casa per 20 minuti e poi è anche sceso molto in basso per salutare il festeggiato.

Posted by John Buratti on Wednesday, 11 February 2015

 

Il primo ospite ad arrivare è stata la proprietaria di un negozio per animali locale assieme alla sua famiglia e ha portato anche un regalo per Glenn. Dopodiché anche altre famiglie si sono fermate per festeggiarlo e ben presto sul viso di Glenn è tornato il sorriso.

Posted by John Buratti on Wednesday, 11 February 2015

 

I festeggiamenti sono continuati anche nei giorni seguenti quando auto della polizia, camion dei pompieri e un’unità canina sono arrivati a casa del bambino per augurargli buon compleanno.

“Inizialmente era impaurito e si è un po’ arrabbiato ma quando gli ho spiegato che era tutto per lui ha iniziato a piacergli,” ha detto Ashlee ad ABC News.

Posted by John Buratti on Wednesday, 11 February 2015

 

Ashlee ha detto che nonostante non abbia ricevuto spiegazioni dai genitori degli bambini che non si sono presentati, lei non prova rancore ma semplicemente spera che le persone siano un po’ più sensibili.

“Quando pensate a qualcosa di semplice come una festa di compleanno, pensate al bambino che sta aspettando che arrivino i suoi amici,” ha detto.

Went and got my son a new toy for his birthday. He's happy.

Posted by John Buratti on Sunday, 8 February 2015

 

In questo caso è stata la gentilezza di alcuni sconosciuti ad aver salvato la giornata di Glenn.

Condividete la storia per omaggiare le persone che hanno usato parte del loro tempo per rendere felice un bambino che non conoscevano neppure.