Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Mamma costringe il figlio a masturbarsi in un barattolo – ora lui la deve ringraziare per suo figlio

Quasi tutti sognano di avere dei figli a un certo punto della loro vita. Ma quando sei giovane, è probabilmente l’ultima cosa che hai in mente.

Mi ricordo quando ero un bambino e avevo tutta la mia vita davanti a me. Pensavo di essere immortale e il pensiero di prendersi cura di un bambino era molto lontano..

Alcuni mesi fa, Jason e Emily Kotas hanno dato alla luce un bambino di nome Sam. I genitori volevano da tempo avere un figlio, e adesso sono felicissimi del nuovo membro della loro famiglia.

Ma la vita non è sempre stata così bella per Jason. Quando era adolescente, gli è stato diagnosticato un cancro alle ossa e gli è stato scoperto un tumore dietro una spalla grande come una pallina da baseball.

Facebook/JasonKotas

Jason è stato subito sottoposto a un intervento chirurgico, ed i medici gli hanno detto che doveva sottoporsi per un anno a cicli di chemioterapia e radioterapia per assicurarsi che il cancro non si fosse diffuso.

Per prima cosa, hanno avvertito Jason che il trattamento lo avrebbe reso sterile. Non volevano che in futuro il ragazzo si privasse della gioia di avere un figlio, perciò gli hanno suggerito di congelare il suo sperma in modo da poter avere ancora la possibilità un giorno di essere papà.

Facebook/JasonKotas

Jason, però, non era particolarmente interessato. Avere bambini era l’ultima cosa a cui l’adolescente che lottava contro un tumore pensava.

Ma suo padre e sua madre già conoscevano la gioia di essere genitori e oltretutto volevano dei nipoti. Alla fine, sono riusciti a persuadere Jason a congelare il suo sperma.

Dopo una dura lotta, Jason ha vinto la battaglia contro il cancro e ha potuto vivere una vita normale.

Dopo 15 anni, ha avuto un lavoro nello stesso ospedale in cui era stato curato, e lì ha incontrato Emily, l’amore della sua vita.

Facebook/JasonKotas

Jason e Emily si sono sposati, e l’argomento bambini è venuto fuori spontaneamente. Jason sapeva che non poteva avere più figli in modo naturale. Ma poi, si ricordò di ciò che i suoi genitori lo costrinsero a fare 22 anni prima.

Grazie alla decisione dei genitori e alla fecondazione in vitro, Jason e Emily sono diventati genitori di un meraviglioso bambino.

“È così straordinario pensare che la metà di mio figlio è stata generata più di 20 anni fa”, ha detto Emily a denver.cbslocal.com.

Facebook/JasonKotas

Anche tu pensi che sia stato un gesto incredibilmente intelligente sia da parte dei medici di Jason che da parte dei suoi genitori? Se anche tu sei d’accordo, condividi questo articolo con amici e conoscenti su Facebook!