Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Una mamma pensa che suo figlio abbia un’infezione all’orecchio. Poi i medici vedono le sue dita e entrano nel panico

La coppia australiana Josh Roberts e Katelyn Galea sono stati felicissimi quando lo scorso luglio è nato loro figlio Archie. All’inizio, tutto andava bene. Archie era sano e cresceva di giorno in giorno, proprio come qualsiasi altro neonato.
Ma quando Archie aveva circa cinque mesi, accadde un fatto che sconvolse la vita dei suoi genitori. Infatti il bambino si ammalò gravemente.

Tutto è iniziato con una comune malattia dei bambini. Al pronto soccorso, i medici hanno diagnosticato ad Archie un’infezione all’orecchio e hanno detto ai suoi genitori che non c’era niente di cui preoccuparsi. Ma la malattia di Archie non migliorava e, al contrario, peggiorò.

Facebook/Josh Roberts

In primo luogo, le labbra e le dita di Archie diventarono viola. Sul petto era comparsa una brutta eruzione cutanea e quando i suoi genitori hanno visto cosa stava succedendo, hanno portato subito il loro figlio all’ospedale più vicino.
Dopo 40 minuti di guida, che sembravano un’eternità, arrivarono finalmente in ospedale. Archie era completamente viola e i suoi genitori ormai pensavano che fosse troppo tardi.

Facebook/Josh Roberts

È risultato che Archie aveva un’infezione da meningococco, una malattia batterica che può essere mortale se non curata. Archie è stato immediatamente ricoverato in ospedale e attaccato a un respiratore. Ha ricevuto una trasfusione di sangue ed è stato curato con gli antibiotici.
Archie era in bilico tra la vita e la morte.
“Questo è qualcosa che si legge solo sui giornali o si vede al telegiornale. Non ci si aspetterebbe mai che colpisca qualcuno così sano e così felice”, ha scritto il papà di Archie su Facebook. “Questo è uno dei momenti più difficili che abbia mai affrontato. Non ho mai amato qualcosa o qualcuno con tanto amore. Anche se sono una persona tosta, entrare in quella stanza d’ospedale e vedere ciò mi distrugge “.

Facebook/Josh Roberts

Poi fortunatamente Archie si è stabilizzato, è stato staccato dal respiratore, ma ha trascorso diversi mesi in ospedale per potersi rimettere. Per poter pagare le spese mediche, i genitori di Archie hanno avviato una raccolta fondi con l’obiettivo di arrivare a 5.000 dollari. Hanno ricevuto donazioni da parte di tantissime persone.
La famiglia ha infatti raccolto quasi il triplo di quanto previsto! Grazie alla generosità di centinaia di persone, Archie è riuscito a ottenere le cure di cui aveva bisogno.

Facebook/Josh Roberts

Oggi Archie sta molto meglio ed è finalmente uscito dall’ospedale. Deve passare ancora molto tempo prima che si riprenda completamente, ma fa grandi progressi ogni giorno.
Josh e Katelyn non possono che essere grati per ciò.

Facebook/Josh Roberts

Siamo così felici che tutto sia andato per il meglio e che Archie tornerà a essere sano come un pesce. Quanto ha dovuto lottare! Condividete questo articolo se anche a voi questa storia ha toccato il cuore.

 

Leggi di più su...