“Mi ha curato il cuore” — vedova partorisce il figlio del marito defunto 14 mesi dopo la sua morte

Una donna vedova ha partorito il figlio del suo defunto marito 14 mesi dopo la sua morte, avvenuta per attacco cardiaco.


Sarah Shellenberger è riuscita ad avere un figlio dal suo defunto marito grazie a degli embrioni congelati. Lo scorso maggio ha partorito il loro bambino, Hayes.


Il marito, Scott, è morto per un attacco cardiaco nel febbraio 2020. Sarah aveva appena completato la fertilizzazione in vitro in una clinica alle Barbados quando ha ricevuto l’orribile notizia.


La coppia cercava da molto tempo di avere un bambino, ma i medici avevano detto loro che l’unico modo era attraverso la fertilizzazione in vitro. Ma a causa dei costi esorbitanti negli Stati Uniti, avevano deciso di spostarsi alle Barbados per farlo.

Facebook

La coppia, sposata dal 2018, ha fatto il primo recupero di ovulo nel dicembre 2019 e ha scoperto che si trattava di un maschietto.


“Per la prima volta eravamo riusciti ad avere un embrione geneticamente normale che alla fine è diventato proprio Hayes,” ha raccontato Sarah, un’insegnante dell’Oklahoma.

“Abbiamo scoperto che era un maschio appena prima di Natale. Io e Scott siamo riusciti a scegliere dei nomi prima che lui morisse e ciò ha significato davvero tanto.”


“Abbiamo deciso di tornare alla clinica in febbraio per recuperare un altro ovulo mentre io avevo ancora tanti ovuli.”

Facebook

Purtroppo però, suo marito Scott, professore di scienze, non è potuto andare con lei perché non aveva le ferie. Sarah si è fatta accompagnare dalla mamma.


Una volta completato il procedimento con successo, Sarah è tornata subito in Oklahoma facendo scalo a Toronto, ed è lì che ha ricevuto una notizia terribile.

“Quando sono atterrata a Toronto e ho finalmente acceso il wi-fi, il mio telefono stava per impazzire,” ha raccontato Sarah al Daily Record.


“Stavo ricevendo moltissimi messaggi. Il primo che ho visto arrivava da un collega di mio marito e mi diceva che si erano tutti riuniti per pregare per Scott.”

https://www.instagram.com/p/CQJxSsMhf_b/?utm_source=ig_embed

“Ho telefonato a sua madre e lei mi ha detto che aveva avuto un attacco cardiaco ed era in terapia intensiva, ma non aveva ancora ripreso conoscenza.”


QUando Sarah è arrivata in Oklahoma è corsa subito in ospedale per vedere suo marito. Non riusciva a credere che l’uomo, giovane e in salute, avesse avuto un attacco cardiaco e credeva che si sarebbe ripreso.

Ma i dottori le hanno dato la terribile notizia che suo marito, 41 anni, era morto cerebralmente.


“Non riesco a crederci,” ha detto Sarah. “Non ci sono parole per descrivere quella sensazione.”

https://www.instagram.com/p/COrEY2BBIym/?utm_source=ig_embed

Sarah ha deciso di voler donare i suoi organi e ha compilato i moduli.


“Il 21 febbraio sono dovuta andare a dirgli addio. È stata la cosa più difficile che abbia mai fatto.”

Di Scott, ha donato fegato e reni e ha salvato la vita di tre persone.


Sei mesi dopo la morte del marito, Sarah è andata alle Barbados per fare il trasferimento dell’ovulo. Una settimana dopo ha scoperto di essere incinta.

https://www.instagram.com/p/CSIFCdJruMD/?utm_source=ig_embed

“Era il nostro più grande sogno, Scott voleva diventare padre,” ha raccontato.


“Ai miei occhi, noi avevamo quei due embrioni già creati che sono i nostri bambini. Per me non c’era altra opzione. Quelli sono i nostri figli.”


Il 3 maggio ha partorito il piccolo Hayes, con sua madre al suo fianco.


“Tenere in braccio Hayes per me è stata una vera medicina che mi ha curato il cuore in tantissimi modi.”


“Ho uno scopo”


“È una sensazione dolceamara perché so che Scott sarebbe stato alle stelle per la sua nascita, ed è difficile vivere queste cose senza di lui. Vedo tantissimo di Scott in lui.”


La donna ha detto che spera di avere un altro figlio assieme a suo marito utilizzando lo stesso procedimento e il secondo e ultimo embrione disponibile.

“Sembra che le cose stiano migliorando e forse la mia vita non è finita, perché ho uno scopo.”

https://www.instagram.com/p/CO1GRXkB8Y4/?utm_source=ig_embed

Una nuova vita può dare tanta speranza e siamo molto felici che Sarah sia riuscita ad avere il bambino che lei e suo marito desideravano così tanto.


Mostriamo il nostro sostegno a questa mamma che farà il genitore senza il suo amato marito al suo fianco condividendo questa storia. Auguriamo a lei e al suo bambino un futuro molto felice.

Ora potete seguirci su Instagram, per tante foto, video e contenuti in più!