Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Nasce di 19 settimane ma quando la mamma lo appoggia al petto è straziante

Quando Walter Joshua Frezt è venuto al mondo, era in anticipo di 20 settimane.

I dottori sapevano che non aveva nessuna possibilità di sopravvivere, ma la cosa non gli ha impedito di donare ai suoi genitori un momento incredibile che ricorderanno per sempre.

 

Nell’estate 2013, Alexis Fretz conosciuta come Lexi da parenti e amici, è rimasta incinta.

Andava tutto a gonfie vele finché un giorno improvvisamente ha sentito un dolore acuto e ha iniziato a sanguinare copiosamente.

Lexi ha chiamato il dottore ed è stata portata in ospedale.

Photographybylexi.com

Le sono iniziate le contrazioni e nonostante fosse incinta solo di 19 settimane, non aveva alternativa che quella di far nascere il suo bambino.

Quando è arrivato il piccolo Walter, non c’era alcuna possibilità che sopravvivesse. A meno che avvenisse un miracolo.

Photographybylexi.com

Per un momento, il cuoricino di Walter ha battuto nel suo petto. Un momento che sua madre non dimenticherà mai.

“È nato alle 21:42 e mi è stato dato in braccio appena gli hanno tagliato il cordone. Piangevo tantissimo, ma lui era perfetto. Era completamente formato e tutto era al suo posto, riuscivo a vedere il suo cuoricino battergli nel petto,” ha scritto Alexis nel suo blog. “Sia io che Joshua lo abbiamo tenuto in braccio ed abbiamo pianto mentre guardavamo il nostro perfetto minuscolo bambino. Dottori e infermieri ci hanno lasciati soli per avere un po’ di tempo con lui.”

Photographybylexi.com

Walter non aveva molta forza, perciò è arrivato il momento che anche suo padre gli dicesse addio.

Lo ha preso in braccio e se lo è stretto al cuore per sempre.

Photographybylexi.com

In seguito, anche la sorellina ha insistito per dirgli addio.

Nonostante piangesse, è stata felicissima di poter passare un momento con il suo fratellino.

Photographybylexi.com

Walter aveva poco tempo, ma la famiglia è stata comunque grata di averlo potuto trascorrere insieme al loro angioletto.

Lexi è stata davvero grata a tutto il personale dell’ospedale, anche loro degli angeli.

“Non ho abbastanza parole buone per il mio dottore e le infermiere che erano con me. Non hanno mai usato la parola feto. Hanno pregato con me, pianto con me ed erano lì per qualunque mio bisogno. Anche in un momento così doloroso mi sono sentita amata da tutti loro. Si sono occupati di noi in maniera straordinaria,” ha scritto Alexis.

Photographybylexi.com

La forza di Lexi è impressionante e fonte d’ispirazione. Non deve essere stato facile per lei condividere questa storia con noi.

Riposa in pace, Walter!

Photographybylexi.com

Lexi non saprà mai come mai suo figlio abbia potuto vivere con loro solo per qualche momento, ma spera che un giorno potrà riunirsi a lui in un modo o nell’altro.

Non riusciamo ad immaginare quanto possa essere difficile dire addio ad un figlio. E nonostante nulla possa rimarginare le ferite di Lexi, condividendo la sua storia possiamo almeno contribuire a ricordare il piccolo Walter.

 

Leggi di più su...