Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Nonno di 89 anni è pieno di lividi, sono tutti scioccati quando il video di sorveglianza rivela la verità

Non è proprio bello diventare anziani e scoprire di non riuscire più a gestire da soli anche i compiti più semplici.

Circondarsi di amici e famigliari può essere estremamente importante per mantenere viva la propria voglia di vivere in circostanze come questa.

Sfortunatamente però alcuni anziani sono costretti a ricevere aiuto dalle case di riposo, in cui potrebbero non sentirsi a proprio agio ad essere seguiti da perfetti sconosciuti.

Niente però è peggio di uno sconosciuto che può essere violento. Ecco cosa è successo all’uomo della storia qui sotto.

George Karam di 89 anni soffre di Alzheimer ed è stato trasferito in una casa di riposo di Ottawa in Canada quando le sue condizioni si sono fatte così gravi da aver bisogno di aiuto sia per mangiare che per vestirsi.

La sua famiglia ha scelto accuratamente una casa di riposo che sembrava avere una buona reputazione, ma ha iniziato a sospettare qualcosa quando George ha iniziato ad avere lividi e ferite sul corpo.

Daniel Nassrallah, il nipote di George, ha chiesto spiegazioni riguardo le ferite e il personale della casa di riposo gli ha sempre detto che erano dovute a delle cadute dal letto.

Daniel però era scettico ed ha deciso di installare una videocamera nascosta nella camera di George.

In seguito guardando il video si è molto arrabbiato e per una buona ragione.

Uno dei badanti della casa di riposo, il 44enne Jie Xiao, è stato visto legare insieme le mani di George ripetutamente e poi aggredirlo. George, che non è più capace di parlare, tenta di alzare le braccia per proteggersi.

Daniel ha contato undici colpi prima che Jie smettesse e lasciasse George in pace.

Ha chiamato immediatamente la polizia e Jie è stato licenziato e arrestato la sera stessa.

George è stato portato in ospedale per un esame completo ma fortunatamente non ha riportato ferite gravi, scrive il The Mirror.

Il direttore della casa di riposo Garry J. Armstrong si è scusato per l’incidente e ha affermato che non tollerano alcuna forma di violenza.

Nonostante la terribile esperienza, la famiglia di George ha deciso che sarebbe potuto rimanere alla casa di riposo dopo il licenziamento di Jie, in quanto il trasferimento in un nuovo ambiente sarebbe stato troppo stressante per lui.

Attualmente la famiglia di George sta lavorando molto duro per far sì che il sistema della casa di riposo venga modificato. “Il sistema non funziona e servono dei cambiamenti,” ha detto Daniel.

 

Non esitare a condividere questa storia con amici e parenti su Facebook per ricordare a tutti di fare attenzione riguardo potenziali problemi nel sistema di cura degli anziani.

Nessuno andrebbe trattato a questo modo soprattutto i nostri anziani che sono vulnerabili!

 

Leggi di più su...