Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Padre tossico dà la figlia in adozione: 24 anni dopo la sua collega rivela l’impensabile

Will Russell era poco più che un bambino lui stesso quando è diventato padre di una bambina.

In quel momento la sua vita era un casino. Stando a quanto dice Will stesso, era un “relitto” che abusava di droghe.

Ha preso la dura decisione di dare in adozione sua figlia poco dopo la nascita. Will insiste che quella fosse l’unica possibilità che aveva di darle una vita migliore.

Dopo aver combattuto contro le sue dipendenze e altri demoni, è riuscito ad assicurarsi un lavoro in una chiesa locale.

Ha iniziato a lavorare come pastore e anche come volontario al Phoenix Rescue Mission, un’organizzazione che aiuta persone bisognose.

Pian piano è riuscito a farsi strada ed ottenere lavoro full-time all’interno dell’organizzazione, ma non avrebbe mai pensato a cosa lo avrebbe portato…

Erano passati molti anni e la maggior parte del passato di Will era ormai acqua passata.

Lui però non ha mai dimenticato la bambina che aveva fatto adottare. Non aveva idea però che quella bambina, ormai di 24 anni, stava pensando a lui a sua volta.

Amy Roberson si era sempre chiesta della sua famiglia biologica. Come molti altri bambini adottati sentiva la mancanza delle sue radici. Alla fine si è decisa di provare a rintracciare i suoi genitori biologici.

Grazie ai social media è riuscita a rintracciare uno dei suoi fratelli e poi ha trovato il numero di Will.

Era molto nervosa prima di telefonargli perché non aveva idea di come lui avrebbe reagito. Forse lui non voleva conoscerla? Sapeva almeno della sua esistenza?

Infine ha preso coraggio.

“Mi ci è voluto moltissimo per fare quella chiamata,” ha spiegato Amy, poi ha continuato: “Ero nervosissima, ma era qualcosa che volevo assolutamente fare.”

Tuttavia, non aveva motivo di essere così nervosa, perché quando Will ha risposto era sì sorpreso, ma anche molto felice che lo avesse trovato.

“Speravo e pregavo che prima o poi arrivasse nella mia vita. Ricevere quella telefonata è stato come se Dio avesse risposto alle mie preghiere,” ha detto Will.

Will e Amy hanno deciso di incontrarsi il prima possibile. Si sono visti per colazione ed hanno subito notato qualcosa che ha fatto ridere entrambi moltissimo.

Infatti i due erano colleghi.

Si erano a malapena ripresi da quello shock iniziale quando hanno capito che avevano lavorato insieme per molti mesi e nessuno dei due aveva la minima idea di chi fosse l’altro!

Ora stanno tentando di recuperare il tempo perduto e sono infinitamente grati del bel dono ricevuto, ovvero di essersi finalmente riuniti.

Ovviamente costruire una relazione richiederà molto tempo, ma dato che entrambi sembrano avere il cuore al loro posto sono sicuro che in futuro riusciranno a costruire qualcosa di solido.

Ha reso felice anche te la storia del ricongiungimento di Will e Amy? Condividila con tutti su Facebook!