Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Prende permesso di malattia per curare cane malato – ecco il paese che sta facendo la storia

Prendere il permesso di malattia per occuparsi di cani malati suona come un’idea ovvia per molti padroni di animali. Sfortunatamente però, la maggior parte dei paesi non permette ai lavoratori di stare a casa per occuparsi dei loro amici a quattro zampe.

In Italia invece si stanno facendo dei progressi. Per la prima volta, un tribunale ha dato la possibilità ad una persona di prendere un permesso di malattia pagato per stare a casa a prendersi cura del suo cane malato.

“È un enorme passo avanti,” ha detto Gianluca Felicetti, presidente della lega antivivisezione italiana.

La donna, rimasta nell’anonimato, ha preso due giorni dal lavoro per prendersi cura del suo setter inglese di 12 anni (Cucciola) che aveva subito un intervento chirurgico.

Shutterstock

L’avvocato della donna della lega antivivisezione italiana, ha detto che mancare al lavoro per prendersi cura di un animale malato è qualificabile come “motivazione famigliare o personale” che in Italia è coperto dal permesso di malattia pagato. La corte ha acconsentito.

“È un enorme passo avanti,” ha detto Gianluca Felicetti, presidente della lega antivivisezione italiana, alla BBC.

Un precedente legale

L’avvocato della donna spera che altri possano seguire le sue orme, da quando possono fare riferimento al caso. Questa è stata la prima volta che la corte ha concesso a qualcuno il permesso di ricevere un permesso di malattia pagato per prendersi cura di un animale; l’Italia sta scrivendo la storia.

Questo è un enorme passo avanti. Anche gli animali meritano di essere curati quando stanno male. Per favore condividi questo articolo e aiuta a diffondere questa idea.