Ragazza cieca: le dicono di scendere dal bus perché il suo cane è nero

Una ragazza cieca di 22 anni era sul bus assieme al suo cane guida quando una dei passeggeri l’ha trattata in modo impensabile.


Una passeggera di un bus in Merseyside, Inghilterra, ha imprecato contro Megan Taylor, 22 anni, dopo che la ragazza è salita a bordo assieme al suo cane guida Rowley.


La passeggera le ha urlato di “far scendere il suo ca**o di cane da questo bus!” dicendole che non poteva essere un cane per ciechi perché è nero, ha riportato il Daily Mail.

Blind woman told to get off bus ‘because guide dogs can’t be black’A blind woman was told to ‘get her f*****g dog off…

Gepostet von The King Maker am Freitag, 11. Januar 2019

Megan, scioccata e impaurita, ha provato a spiegare che il cane la aiuta con la sua disabilità.


In seguito Megan ha raccontato al giornale che la donna l’ha chiamata bugiarda perché “i cani guida sono labrador color champagne, mentre il tuo cane è nero”.


“Io ho provato a spiegarle che i cani guida e di servizio possono essere di qualsiasi colore e non devono essere per forza dei labrador, anche se Rowley lo è. Lei mi ha detto che mi sbaglio,” ha raccontato Megan al Daily Mail.

Training update:This morning Rowley and I went for a walk along the high street and stopped at the cafe for a drink,…

Gepostet von Ruby & Rowley the Superdogs am Mittwoch, 15. August 2018

“Svenimenti frequenti”


Megan conta sul suo Rowley, 2 anni, da quando aveva 15 anni e ha subito un infortunio alla testa che le ha causato episodi di cecità.


“Nell’incidente ho subito molteplici fratture al cranio che mi hanno causato varie disabilità e problemi di salute. Ad esempio perdita dell’udito, problemi di equilibrio, svenimenti frequenti, vertigini ed episodi di cecità,” ha raccontato a Liverpool Echo.

I visited today with my Guide Dog / Medical Alert Dog and was made to feel very welcome. I would definitely recommend…

Gepostet von Megan Taylor am Montag, 3. Juni 2019

La cosa triste è che Megan ogni volta che sale sui mezzi pubblici vive esperienze negative, ed è per questo che esita sempre ad utilizzarli.


“Non credo di aver mai viaggiato sui mezzi pubblici senza vivere episodi stressanti, è per questo che sono sempre nervosa quando devo utilizzarli,” ha detto a Liverpool Echo.

“Provo a rimanere positiva”


“In altre occasioni mi hanno sputato addosso, mi hanno camminato sui piedi, spinta fuori e accusata di essere ‘un’altra dei tanti giovani ubriachi’ quando sono svenuta a causa dei miei problemi cardiaci e disturbi neurologici.


Provo a rimanere positiva e fare in modo che incidenti come questo non mi abbattano, perché non mi vergogno della mia disabilità.”

Incredibile pensare a quanto sia stata trattata male. Dovremmo essere tutti più comprensivi e tolleranti nei confronti delle persone disabili.


Condividete per far conoscere questo problema e per mostrare il vostro supporto per Megan.