Zelda, figlia di Robin Williams, dona 69$ a ogni rifugio per senzatetto di Los Angeles per il 69° compleanno del padre

Non importa quanti anni siano passati, la morte di Robin Williams rimane sempre più triste che mai.


Genio della recitazione, capace di dare vita a qualsiasi personaggio, Robin Williams era amato e riverito da milioni di persone in tutto il mondo. La sua morte, avvenuta per suicidio nel 2014, ha scioccato tutti quanti.


Ora, in quello che sarebbe stato il 69° compleanno del padre, sua figlia Zelda ha onorato la star di Jumanji donando 69 dollari a ogni rifugio per senzatetto della città di Los Angeles.

Zelda, 30 anni, attrice lei stessa, ha detto sui social che questo è il suo modo di ricordare suo padre.


Ha scritto su Twitter: “Oggi mio papà avrebbe compiuto 69 anni, perciò per onorarlo (e onorare questo numero), donerò 69,69$ a quanti più rifugi per senzatetto possibile.”


“Se volete unitevi a me, ma indipendentemente da questo, sappiate che vi auguro di farvi almeno una bella risata di cuore oggi, per mio padre.”

L’atto di beneficenza di Zelda ha ricordato anche il lavoro stesso svolto da suo padre. Infatti, secondo le fonti, Robin insisteva sempre che, come parte dei suoi contratti di lavoro, le aziende che volevano assumerlo dessero lavoro anche a dei senzatetto.


In questo modo aveva la possibilità di aiutare i senzatetto degli Stati Uniti permettendo loro di godere di questa opportunità.


Robin Williams è morto suicida nel 2014 dopo che gli era stato diagnosticato erroneamente il Parkinson. Dall’autopsia è risultato che in realtà soffriva invece di demenza a corpi di Lewy.


Manca anche a voi quanto manca a me? Io credo che fosse semplicemente un talento di quelli che si trovano una volta per ogni generazione.


Buon compleanno, Robin! Speriamo tu ti stia divertendo lassù nel giardino del Signore. E grazie per tutte le risate!