Adolescente vede uno sconosciuto al negozio – gli guarda la schiena e prende subito il telefono

Quando Karen Aguayo e i suoi amici sono andati a fare la spesa al supermercato locale (Costco) in Arizona, in una delle corsie un uomo ha attirato la loro attenzione.

L’uomo stava facendo la spesa girando con il suo carrello elettronico, così come tanti altri nell’edificio.

C’era una cosa però che lo differenziava dagli altri, qualcosa che Karen e i suoi amici hanno capito vedendo la sua maglietta.

Non appena Karen ha letto le parole sulla schiena dell’uomo, sapeva di dover fare qualcosa.

Flickr/Mike Mozart

Robert Duran, 67 anni, e sua moglie sono ormai abituati al fatto che le loro magliette attirino l’attenzione.

Solitamente ignorano gli sguardi strani che ricevono, ma parlano più che volentieri con tutti coloro che chiedono informazioni.

Ad una prima occhiata le magliette sembrano come tutte le altre: nere e con una scritta. Quando però qualcuno usa qualche secondo del suo tempo per leggere ciò che c’è scritto, è impossibile che non si commuova.

Robert e sua moglie avevano un desiderio comune, ovvero che qualcuno come Karen li vedesse e facesse ciò in suo potere per aiutarli.

Twitter

Purtroppo Robert soffre di insufficienza renale. Va in dialisi tre volte a settimana e ogni sessione dura un’ora.

È stato messo in lista per un trapianto solo quando un dottore gli ha diagnosticato insufficienza renale cronica allo stadio 5.

Quando Karen e i suoi amici hanno visto la sua maglietta, lo hanno fermato per fargli alcune domande.

Ecco la maglietta di Robert:

Dice: “Mi serve un donatore di reni. Tipo B+. Chiedetemi come.”

Karen ha sentito di dover fare qualcosa, perciò gli ha fatto una foto e l’ha pubblicata sui social media. Voleva fare tutto ciò in suo potere per aiutarlo a trovare un donatore.

Il risultato è stato impressionante: Robert è stato contattato da tantissime persone e il post di Karen è stato condiviso più di 260.000 volte.

Karen ha raccontato ad AZCentral: “Quando ho letto la maglietta ho sentito qualcosa al cuore. Non capita tutti i giorni di vedere magliette come quella e per me e i miei amici era la prima volta.”

Robert non è l’unico in Arizona ad aspettare un trapianto.

Ci sono più di 2.100 persone che hanno bisogno di organi nuovi e molte di loro sono in attesa di un trapianto di reni.

Attualmente non è la dialisi o i sintomi della malattia ad essere il problema più difficile per Robert e la sua famiglia, ma l’attesa estenuante.

Robert ha raccontato ad AZCentral che sua moglie sta passando un momento difficile. Ogni volta che squilla il telefono le sue aspettative crescono. E poi entrambi si chiedono se sia la volta buona che abbiano trovato un donatore.

Il dolore di Robert

Sul dolore di sua moglie Robert ha dichiarato che “la sta distruggendo”.

Ovviamente l’uomo non si aspettava che un semplice giro al supermercato gli portasse un donatore, eppure la vita è piena di svolte inaspettate. Ha descritto Karen e i suoi amici come dei “santi”.

“Credo me li abbia mandati il signore.”

Mentre lui aspetta il rene giusto, il suo messaggio è anche una richiesta per le persone di considerare l’idea di diventare donatori.

Finché Robert non trova il suo donatore, possiamo aiutarlo condividendo il messaggio nella speranza che la richiesta raggiunga più persone possibile.