Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Christopher ha violentato una ragazzina di 12 anni e l’ha messa incinta – ora ha custodia congiunta del bambino

Per quanto vogliamo credere nelle leggi dei nostri paesi, a volte il nostro sistema di giustizia sa veramente scioccarci e deluderci.

La storia qui di seguito ne è un esempio.

Christopher Mirasolo ora 27 anni, ha violentato una ragazzina di 12 e l’ha messa incinta.

Adesso, molti anni e molteplici legalità dopo, la corte ha deciso che l’uomo debba avere custodia legale congiunta del bambino.

Era l’anno 2008. Una ragazzina di 12 anni e sua sorella di 13 sono uscite di casa a Sanilac County, in Michigan, per incontrare due ragazzi più grandi. Uno di loro era Christopher Mirasolo, all’epoca 18 anni.

I ragazzi le sono passate a prendere e il piano era di andare da McDonald’s. Ma invece di andare lì, i ragazzi hanno preso loro i telefoni e li hanno buttati dal finestrino. Poi le hanno condotte in una casa vuota, in cui Christopher le ha tenute prigioniere per due giorni, scrive il Daily Mail.

Il verdetto

In quella casa, l’individuo spregevole e violento ha stuprato la ragazzina di 12. Dopo aver rilasciato le due sorelle, le ha minacciate di morte se ne avessero parlato con qualcuno.

Nonostante le minacce, è stato condannato ad un anno di prigione.

Nel frattempo, è stato rivelato che la dodicenne era rimasta incinta in seguito allo stupro. Christopher è stato mandato in prigione ma è stato rilasciato dopo 6 mesi per prendersi cura di sua madre malata.

Custodia congiunta

Nel 2010 è stato di nuovo arrestato per violenza sessuale su un minore.

Oggi è libero e il bambino avuto con la sua prima vittima di stupro ha 8 anni. Dopo che il test del DNA ha confermato la sua paternità, la corte ha deciso che avrebbe ricevuto la custodia congiunta del bambino insieme alla sua vittima.

“Non è andato bene niente fin dal primo giorno di indagini,” ha detto l’avvocato della vittima Rebecca Kiessling al Daily Mail. “Non è mai stato accusato adeguatamente e dovrebbe essere da qualche parte dietro le sbarre, invece il sistema vittimizza la mia cliente che ha avuto un bambino dopo quanto successo.”

The boy was conceived when 'he attacked the child's mother when she was 12 years old'

Posted by Daily Mail on domingo, 8 de octubre de 2017

 

Tutto ciò non dovrebbe succedere! Il caso è un chiaro esempio che alcuni aspetti del nostro sistema di giustizia criminale dovrebbero essere rivisti. Condividi se sei d’accordo.