Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Gesto gentile di papà per donna anziana in coda al supermercato si sta diffondendo in tutta la rete

Nel momento in cui siamo costantemente circondati da tutto l’odio e le tenebre del mondo, è confortante leggere su qualcosa di semplice come una persona che è gentile con un’altra.

Sai, come quando una persona comune si guarda intorno, vede qualcuno in difficoltà, e decide di aiutare.

Ryan O’Donnell è padre di due figli ed è lodato da persone di tutto il mondo per quello che ha fatto in un supermercato in Australia.

I genitori di bambini sanno che la spesa al negozio locale può essere impegnativa.

I vostri bambini vogliono solo correre e giocare – e invece di afferrare tutto sulla vostra lista della spesa e pagare  in pace, è necessario tenere d’occhio i bambini in ogni momento.

Ed è per questo che sono così impressionato da Ryan O’Donnell da New South Wales, Australia.

La maggior parte delle persone direbbe che il padre dei due aveva abbastanza tra le mani per curarsi di chiunque altro nel supermercato quel giorno.

Ma Ryan ha notato una donna anziana davanti a lui in coda. Quando ha dato al cassiere la sua carta di credito, continuava a venire rifiutata. È chiaro che non aveva abbastanza soldi per pagare – così Ryan è intervenuto

© Boycey1105 / Twitter

Ryan ha chiesto al cassiere a quanto ammontava la spesa della donna, e ascoltata la risposta – $ 44 – ha consegnato alla donna $ 50.

Quando la signora ha chiesto come avrebbe potuto ripagare la sua gentilezza, Ryan semplicemente risposto, “Non ti preoccupare. Buona giornata.”

Un altro cliente ha visto il tutto, ha fatto una foto, e postato su Twitter. Ora, si sta diffondendo a macchia d’olio on line e Ryan viene lodato come un eroe – anche se lui dice di aver fatto solo quello che i suoi genitori gli hanno insegnato: aiutare gli altri!

Questa storia mi ha dato una nuova speranza per l’umanità. Si prega di condividerlo per rendere omaggio a Ryan e tutti gli altri buoni samaritani là fuori!

 

Leggi di più su...