Il cane del presidente George H. W. Bush non vuole lasciare il suo padrone – aspetta vicino alla bara

L’ex presidente degli Stati Uniti George H. W. Bush è deceduto qualche giorno fa all’età di 94 anni.

Nonostante le notizie che in seguito alla sua morte sono esplose in tutto il mondo, forse è la foto del suo amato cane Sully ad aver toccato il cuore delle persone. In queste foto vediamo Sully sdraiato vicino alla bara che si rifiuta di allontanarsi dal suo padrone.

Il labrador Sully è entrato a far parte della famiglia Bush come cane di servizio per George lo scorso giugno ed è subito diventato un membro molto amato.

George H. W. Bush, quarantunesimo presidente degli Stati Uniti, è morto sabato 1 dicembre. Aveva 94 anni ed aveva perso sua moglie Barbara, 92, lo scorso aprile.

Ora una commovente fotografia del suo cane Sully sta attirando l’attenzione di tutti.

View this post on Instagram

Mission complete.

A post shared by Sully H.W. Bush (@sullyhwbush) on

La fotografia è stata pubblicata sulla pagina Instagram dedicata al cane con la didascalia “missione compiuta” e, nel momento in cui scriviamo, ha ricevuto più di 200.000 mi piace.

Stando a quanto detto da Fox News, il figlio dell’ex presidente, George W. Bush, ha pubblicato anche un’immagine di Sully in cui dice: “Nonostante questo cane mancherà moltissimo alla nostra famiglia, siamo felici di sapere che porterà la stessa gioia nella sua nuova casa, Walter Reed” (un ospedale militare a Bethesda, nel Maryland).

Una delle vecchie foto pubblicate su Instagram ritrae Sully assieme a George H. W. Bush.

https://www.instagram.com/p/Bk0tn-NH3Ah/?utm_source=ig_embed

Sully è stato addestrato da America’s Vet Dogs, un’organizzazione che addestra cani di servizio per veterani di guerra. Evan Sisley, assistente personale del defunto ex presidente, ha parlato di come Sully sappia aprire le porte, prendere oggetti e chiamare aiuto.

Ma “soprattutto il cane è un’ottima compagnia,” ha detto a Fox News.

I funerali si terranno giovedì.

Riposa in pace presidente.

Condividete questo articolo su Facebook per omaggiare l’ex presidente.