Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Il papà muore nell’incidente, l’agente prende in braccio la bimba di 2 anni e agisce subito

Nel giugno 2015 Stephanie, suo marito Carlos e i loro quattro figli sono rimasti coinvolti in un terribile incidente a Brighton, in Colorado. La loro auto è finita in un fosso e sfortunatamente Carlos è morto sul colpo.

Stephanie e tre dei suoi figli erano gravemente feriti. L’unica rimasta illesa era la loro bambina più piccola, Sirena, di 2 anni.

Quando sono arrivati sul posto i servizi d’emergenza si sono subito assicurati di occuparsi dei feriti il prima possibile. La piccola Sirena è stata estratta dall’auto e data all’agente di polizia Nick Struck.

In seguito una foto di Nick e Sirena si è diffusa su internet – è piuttosto difficile non commuoversi vedendo ciò che Nick ha fatto per questa piccolina.

La fotografia scattata due anni fa, sta di nuovo facendo il giro del mondo su internet. Al momento dell’incidente, Nick Struck ha capito che la bambina di 2 anni doveva essere molto spaventata e in stato vulnerabile dopo un incidente così traumatico. Perciò, ha deciso di portarla lontano dal luogo dell’incidente.

"My daughter, when she falls down and hurts herself, I sing ‘Twinkle, Twinkle Little Star", said Brighton Officer Nick…

تم نشره بواسطة ‏‎9NEWS (KUSA)‎‏ في 20 يونيو، 2015

“Ho una bambina di due anni ed è la mia prima figlia. Perciò sì, il tuo primo pensiero è che potrebbe essere tua figlia,” ha raccontato a 9News.

“Io so che per mia figlia è importante che qualcuno sia lì ad ascoltare. Per gli adulti è la stessa cosa, ma i bambini prendono tutto su un altro livello, loro gravitano attorno a te, e ricordo che mentre la tenevo lei stringeva forte il retro del mio braccio che è una cosa che fa anche mia figlia. Teneva il tempo con la canzoncina ‘Twinkle twinkle’.”

Nick ha confortato Sirena per tutto il momento dopo l’incidente. Mentre la sua famiglia veniva portata in ospedale, lei stava in braccio all’agente che si è assicurato che si sentisse sicura e felice.

Quando lavori per i servizi d’emergenza ti ritrovi a finire in queste situazioni molto spesso, ha spiegato Nick nel video, e sapere come confortare le persone non è qualcosa per cui si viene addestrati, ma qualcosa con cui si fa pratica quando si è padre, figlio o anche fratello.

Sfortunatamente non ci sono informazioni sul resto della famiglia ma spero vivamente che stiano bene.

È stato un incidente terribile ma l’atto di gentilezza di questo incredibile agente mi ha davvero commosso. Anche per lui deve essere stata una situazione difficile ma quando vedo come si è comportato capisco quanto sia importante avere ottimi agenti e la differenza che questi ultimi possano fare.

Per favore condividi questa storia come tributo a Nick e a tutti gli altri agenti di polizia che sono là fuori a servire non soltanto noi stessi ma anche i nostri bambini – ogni singolo giorno!

Puoi vedere l’intervista a Nick qui sotto.

 

Leggi di più su...