Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Un padre sente qualcosa sotto la superficie – vede un piede ed estrae il corpo in fin di vita di una bambina di 4 anni

Ho sempre amato nuotare nei fiumi e nei laghi, ma quando le dita dei piedi toccano qualcosa di scivoloso sul fondo o un’alga avvolge la mia gamba, è sufficiente per farmi spaventare, anche se so che non sono in pericolo.

Ma quando un idraulico di 32 anni di nome Angelo Mondragon del Colorado, Stati Uniti, ha sentito qualcosa sulla sua gamba, era una storia completamente diversa.

Era una domenica come tante altre al lago con la sua famiglia per Angelo Mondragon – finché non sentì qualcosa che sfiorava la sua gamba sott’acqua.

“Sembrava qualcosa che normalmente non si trova in acqua”, ha dichiarato Angelo al Coloradoan.

Spinse l’oggetto in superficie e vide qualcosa che nessuno dovrebbe mai trovare sotto l’acqua: una bambina.

“Le dita dei piedi della bambina emergevano dalla superficie: ho iniziato ad urlare e strillare, ero letteralmente terrorizzato; ma sentivo che dovevo mantenere la calma per poter fare qualcosa”.

Angelo ha portato a riva la bambina di quattro anni, Sitali Hernandez. Era in fin di vita ed era diventata blu; Angelo gridò aiuto.

Fortunatamente c’erano due infermieri in spiaggia, che hanno subito iniziato a svolgere la rianimazione cardiopolmonare su Sitali.

La bambina è stata portata d’urgenza all’ospedale più vicino e poi trasferita in un ospedale per bambini.

Il giorno successivo, Angelo si recò in ospedale per conoscere Sitali.

La madre di Sitali gli era estremamente grata.

“L’hai salvata, l’hai salvata, hai salvato la mia bambina”, ha detto ad Angelo in lacrime durante l’incontro.

Angelo avrà sempre un forte legame con la bambina che ha salvato quel giorno in acqua.

Anche se tutto è finito bene, l’incidente avrebbe potuto essere evitato se la bambina avesse indossato un giubbotto salvagente o un semplice salvagente.

Ad Angelo questo fu molto chiaro, tanto rimase scioccato dall’incidente. Infatti decise di collaborare con alcune aziende locali per dare dei giubbotti salvagente a persone che non possono permetterseli.

Ciò mi dà tanta speranza per l’umanità. Angelo non solo ha salvato la vita di Sitali, ma la sua incredibile iniziativa salverà anche altri bambini che non sanno nuotare. Guarda la notizia sul salvataggio nel video qui sotto:

 

Condividi la storia di Angelo con i tuoi amici su Facebook per rendere omaggio al suo gesto eroico e anche alla sua generosa iniziativa!