Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Uomo attacca una donna che corre nel bosco – quando si volta capisce subito il suo sbaglio

Viviamo in un mondo malato in cui le donne devono stare sull’attenti ogni volta che escono di casa.

Sembra però che le cose possano essere solo così. Non conosco neanche una donna che si sentirebbe a suo agio camminando nel bosco la sera per tornare a casa – perché nonostante la maggior parte delle violenze sulle donne avvenga in casa, viviamo con la costante paura che fuori ci sia qualche sconosciuto ad aspettarci per attaccarci.

Quest’incubo è diventato realtà per una donna di Seattle. Era fuori a correre quando è stata attaccata e ha rischiato di essere stuprata. Questa volta però l’assalitore non aveva idea di chi avesse preso di mira…

Era una normale domenica pomeriggio.

Kelly Herron era uscita per la sua solita corsa pomeridiana in quanto si stava allenando per una maratona.

Quella corsa in particolare però le sarebbe rimasta impressa nella memoria per sempre.

Instagram/run_kiwi_run

Nel bel mezzo della sua corsa, Kelly si è fermata in un bagno pubblico.

Improvvisamente, mentre era vicina al lavandino, è stata attaccata da dietro.

Un uomo si era nascosto in uno dei bagni e aveva aspettato che fosse sola così da poterla attaccare.

Instagram/run_kiwi_run

L’ha spinta a terra ed ha iniziato a picchiarla. Non l’avrebbe fatta franca, però.

Invece di irrigidirsi e avere paura, l’adrenalina di Kelly ha preso il sopravvento. Ha raccolto tutte le sue forze e ha combattuto a sua volta.

“Gridavo mentre combattevo per la mia vita graffiandogli il viso, prendendolo a pugni e tentando disperatamente di sfuggire alla sua presa – senza mai arrendermi,” ha scritto Kelly su Instagram.

Instagram/run_kiwi_run

E non è tutto qui.

L’uomo non sapeva che di recente Kelly aveva preso delle lezioni di autodifesa. Ha messo in azione tutto ciò che aveva imparato e ha abbattuto il suo assalitore.

Si è liberata perciò è balzata in piedi ed è riuscita a trascinarlo dentro una toilette in cui lo ha chiuso.

Instagram/run_kiwi_run

Lo ha tenuto chiuso lì finché non è arrivata la polizia per arrestarlo.

“Mi hanno dato dei punti sul viso, ho il corpo pieno di lividi, però il mio spirito è intatto,” ha scritto Kelly su Instagram.

L’uomo è stato arrestato e accusato di tentato stupro.

Kelly ha davvero una forza incredibile e uno spirito combattivo che dimostra che il suo corpo non appartiene a nessun altro!

Instagram/run_kiwi/run

Kelly ha condiviso la sua storia su Instagram dove ora è fonte d’ispirazione per altre donne che stanno combattendo contro la violenza.

Condividi questa storia su Facebook per aiutarci a diffondere il suo messaggio!