Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Il tuo corpo ti avverte del cancro al seno: 5 segnali che non bisognerebbe mai ignorare

Il cancro è una malattia terribile che ogni anno distrugge migliaia di vite. Il cancro al seno è molto pericoloso: diversamente da altre forme di cancro come quello della pelle o ai polmoni, ci sono alcune piccole cose che si possono fare per prevenirlo.

Ovviamente è sempre meglio avere una vita salutare in cui si fa esercizio fisico, si mangia bene e si utilizzano protezioni solari quando si esce, tuttavia il cancro al seno è genetico e ciò significa che è ereditario.

Non si può impedire che si sviluppi, ma ci sono sempre dei modi per coglierne i sintomi molto presto, cosa che aumenta le probabilità di sopravvivenza e una guarigione più veloce.

 

La prima cosa che bisogna imparare a fare è l’autopalpazione. Bisogna imparare a conoscere il proprio seno così da accorgersi da sole di qualsiasi cambiamento.

Ecco 5 modi per scoprire subito il cancro al seno:

1. Controllare il proprio seno dopo ogni ciclo mestruale

Bisognerebbe controllare regolarmente il proprio seno e il periodo migliore per farlo è alla fine del ciclo mestruale. Alzare le braccia in aria e toccarsi con le dita, fino ad arrivare all’ascella. Se si sente qualcosa di diverso o delle masse, andare subito dal dottore.

2. Sapere cosa si sta cercando

Forse saprete già ciò che è normale per voi, ma sapete cosa bisogna cercare quando ci si controlla? La maggior parte delle persone reagiscono a delle piccole masse, ma esse non sempre significano cancro. Possono esserci per tanti motivi diversi.

Possono essere causate da un’infezione, da tessuto cicatriziale o da cisti che spesso sono innocue. È per questo che è molto importante controllarsi regolarmente, per sapere come appare il proprio seno quando è normale e riuscire così a scoprire se cambia qualcosa non appena succede.

Una massa tumorale è spesso dura, difficile da spostare e dolorosa se la si preme. Le masse tumorali possono comparire sul seno ma anche sotto le ascelle.

 

3. Controllare la pelle del seno

Una volta finito di controllare il seno, bisogna guardarsi allo specchio per vedere se c’è qualche cambiamento.

Cercare:

• Cavità da qualsiasi parte sul seno
• Pelle rugosa o pieghettata
• Pelle squamata
• Pelle ruvida
• Pelle rossa o gonfia
• Cambiamenti inaspettati nella forma o nella misura del seno
• Asimmetrie (solo se l’asimmetria arriva di punto in bianco, perché è piuttosto normale che i seni siano asimmetrici di natura)

Se avete il seno gonfio o sensibile per un lungo periodo di tempo, potrebbe essere un sintomo di cancro al seno.

4. Controllare i capezzoli

Bisogna anche controllare entrambi i capezzoli quando ci si autopalpa. Se vedete alcuni di questi cambiamenti, andate subito dal dottore:

• Dolore
• Rossore
• Prurito
• Durezza
• Capezzoli rovesciati
• Fluidi (eccetto latte materno)

5. Chiedere un controllo al dottore

Che si vada dal dottore perché si è preoccupate per qualcosa o perché è la vostra visita di controllo annuale, gli si può sempre chiedere di controllare che anche il seno sia a posto.

Se avete delle preoccupazioni o notate dei cambiamenti consultate sempre il medico.

Condividete questo articolo con le vostre amiche così che tutte sappiano riconoscere i probabili sintomi di cancro al seno.

Insieme possiamo salvare delle vite!