Tweet about this on Twitter Pin on Pinterest Share on Facebook

Donna posta foto strazianti on-line – ma nessuno può credere chi c’è dietro l’orrore

Valentina Henríquez Albornoz è una studentessa di 23 anni, dal Cile.

Fino a poco tempo fa, sembrava avere una vita perfetta: aveva successo,era popolare, e si vedeva con un famoso cantante.

Ma la verità era lontana dalla realtà – dietro la facciata era diventato un inferno.

© Facebook

L’ex ragazzo di Valentina, 39 anni, Camilo Castaldi, è una celebrità in Cile e il cantante della band popolare “Los Tetas”.

Molte persone sognano di incontrare i loro idoli per conoscersi e magari anche avere un rapporto con loro.

Ma per Valentina, che stava uscendo con un famoso cantante cileno, il suo sogno si sarebbe rivelato un incubo.

© Facebook

Recentemente, Valentina ha deciso di parlare di come era violento e abusivo il suo ex-fidanzato, Camilo.

Valentina non ne poteva più di sopportare le umiliazioni e le percosse. Voleva che il mondo intero conoscesse la verità.

Ha pubblicato una lettera aperta su Facebook, dove ha descritto come il cantante aveva abusato di lei ancora e ancora.

Le percosse hanno lasciato su Valentina lividi, tagli, e gravi ferite alla testa. Per fortuna, ha fotografato le sue ferite dopo ogni attacco.

© Facebook

Su Facebook, Valentina ha postato 23 fotografie raccapriccianti – prova dei violenti attacchi di Camilo.

Secondo Valentina, il suo ex-fidanzato è diventato sempre più aggressivo nel corso del tempo. Non c’è dubbio che la droga e la dipendenza da alcol ha giocato un ruolo importante.

Per molto tempo, Valentina non ha avuto il coraggio di andare alla polizia, non osava dire ai suoi amici quello che stava succedendo, e lei non voleva lasciare Camilo.

Voleva solo aiutarlo, e sperava che avesse superato il suo problema di droga e alcol.

Ma dopo l’ennesimo violento attacco,la 23enne si è rivolta alla polizia e lo ha denunciato.

“Sono stata ansimante per quanto ero stanca di lui, mi ha colpito così forte. Ero così stanca dei pestaggi che mi sono seduta sul letto senza parlare, e per due ore, ha continuato a gridare oscenità. L’unica cosa che volevo era dormire”, ha detto Valentina, a La País.

© Facebook

In attesa del processo, un giudice ha messo un ordine restrittivo su Camilo, a cui non è consentito di stare a meno di 200 metri da Valentina.

Ma poiché egli è innocente fino a prova contraria di fronte alla legge, a Camilo è ancora permesso di camminare per le strade.

E ‘come se le autorità non prendessero sul serio l’abuso domestico e che non credessero alla storia di Valentina.

Eppure, migliaia di cileni sono stati al fianco di Valentina con lo slogan “We Believe You”.

Anche il presidente del paese, Michelle Bachelet, ha espresso il suo parere.

“Ha avuto il coraggio di mostrare le ferite e contusioni e denunciare l’inferno che stava vivendo perché voleva mettere fine alla sua sofferenza”, dice il presidente Bachelet. “Voglio dire a lei, alla sua famiglia, ed i suoi amici – così come a tutte le donne che stanno vivendo qualche forma di violenza -. Che vogliamo proteggerle e vogliamo aiutarle. Ciò di cui abbiamo bisogno è che le donne denuncino la loro situazione in modo che possano ricevere aiuto e sostegno “.

© Facebook

Camilo sostiene la sua innocenza. Dice che Valentina è malata di mente e che ha più volte ferito se stessa.

“Una delle cose più riprovevoli è quello di colpire una donna. Le persone che mi conoscono sanno che non ho mai picchiato Valentina, o uno dei miei partner precedenti, o qualsiasi donna”, ha scritto su Facebook.

Ma alcune persone non credono l’ex stella.

Per esempio, alcuni dei suoi vicini hanno testimoniato in difesa di Valentina e hanno detto che Camilo ha utilizzato per spingerla giù per le scale.

Qualunque sia l’opinione della gente, Valentina si rifiuta di essere tranquilla, perché purtroppo, molte persone non le credono.

Ora, Valentina vuole che tutti sappiano quello che ha passato. E ‘un modo per lei di elaborare il trauma.

E lei vuole anche ringraziare tutti coloro che l’hanno aiutata lungo il cammino.

“Molte persone mi hanno aiutato e sostenuto in questi giorni. Soprattutto oggi, voglio ringraziare il Dr. Héctor Yáñez per avermi aiutato e riparare i denti. Ha fatto molto bene. Sarò sempre grata”  Ha scritto Valentina su Facebook.

© Facebook

Anche se questa storia è tragica, è importante aumentare la consapevolezza circa gli abusi domestici.

Circa il 35% delle donne in tutto il mondo vengono picchiate dai loro partner o un parente nella loro vita. Ma molte donne hanno paura di parlare apertamente e hanno paura che nessuno le creda.

Questo è inaccettabile e deve terminare. Mostriamo il nostro sostegno per tutte le vittime di abusi domestici là fuori e diffondete ulteriormente questa storia. Perché noi crediamo a Valentina!